Intrappolati nei binari ad Alcamo marina e testacoda a Castellammare, tragedie sfiorate

0
292

Sabato notte di terrore tra Alcamo marina e Castellammare del Golfo dove due incidenti hanno fatto temere il peggio e per certi versi, alla fine, hanno anche fatto gridare al miracolo per un bilancio che non si è trasformato in tragedia. Hanno rischiato grosso tre giovani a bordo di una Fiat 500, rimasti addirittura intrappolati tra le barre che si erano appena chiuse al passaggio a livello della zona Battigia di Alcamo marina. L’allarme è scattato poco dopo le 22 quando una ragazza alcamese di 20 anni, alla guida dell’utilitaria, ignorando che le barre del passaggio a livello si stessero per chiudere ha comunque attraversato non facendo in tempo però a reimmettersi in carreggiata dopo avere superato la prima barra. Presi dal panico i tre a bordo del veicolo sono dapprima scesi dall’abitacolo lasciando l’auto in mezzo ai binari, poi la stessa ventenne constatando di avere ancora del tempo prima che passasse il convoglio è tornata sul mezzo e lo ha tolto dai binari posteggiandolo parallelamente accanto alla barra. Una manovra che è riuscita sicuramente ad evitare che la macchina potesse essere investita in pieno ma che non ha evitato anche parzialmente l’impatto. Infatti il treno al suo transito ha colpito con la scaletta di emergenza tutta la fiancata del mezzo e si è dovuto fermare per diverse ore. Ad intervenire sul posto i vigili del fuoco del locale distaccamento, la polizia e i tecnici di Trenitalia. Al vaglio del commissariato la posizione della conducente che ora rischia una denuncia per interruzione di pubblico servizio a causa di questa manovra azzardata e del disagio causato.

Intorno alle 3 un altro incidente si è verificato a qualche chilometro di distanza all’ingresso di Castellammare del Golfo, all’altezza dello spiazzo di “Ceramiche Reginella”. Anche qui si è temuto il peggio per il fragoroso impatto che un’auto, con a bordo tre giovani tutti di Castellammare del Golfo, ha avuto con un muretto in cemento armato sul ciglio della strada. Alla fine il bilancio parla di due feriti, uno di loro è più malconcio ma non è in pericolo di vita. A farsela franca soltanto il conducente che non avuto bisogno delle cure ospedaliere. In base ad una prima ricostruzione dell’episodio a quanto pare l’automobilista avrebbe tentato un sorpasso in curva ma per cause in via di accertamento si è andato a schiantare contro il muretto, addirittura abbattendolo. Sul posto anche in questo caso i vigili del fuoco del distaccamento di Alcamo e la polizia del commissariato cittadino, insieme con i vigili urbani.