Interrogazione sui terreni Parmalat di Marettimo

    0
    317

    Torna alla ribalta la vicenda dei terreni Parmalat (ed ex Parmalat), con una nuova interrogazione al consigliere comunale Vito Vaccaro, che sollecita l’intervento dell’Amministrazione delle Egadi per sapere quale sarà il futuro dell’ area, di grande valore naturalistico, che ricade nell’isola di Marettimo. Vaccaro sollecita in modo particolare una destinazione pubblica della pineta a Nord del centro abitato, di recente acquistata da alcuni privati dalla Società Parmalat.

     

    La vicenda si trascina dal 2004, quando la Parmalat (con il commissario Bondi) mise in vendita i terreni provocando un’alzata di scudi sia dei cittadini di Marettimo che di tante personalità del mondo politico e culturale. Nell’appello si chiedeva che i terreni diventassero di proprietà regionale. I due precedenti Presidenti della Regione Siciliana, (sia Cuffaro che Lombardo), si erano espressi favorevolmente per l’acquisizione dei terreni (circa 80 ettari) ed erano state attivate tutte le procedure necessarie, ma le lungaggini burocratiche degli uffici regionali hanno permesso ad alcuni privati di acquistarne le parti più “appetibili”: l’area dove ricade la superficie utilizzata come pista per l’elisoccorso con la vicina pineta a nord del centro abitato. Adesso a Vaccaro, che chiede notizie in merito al progetto di esproprio per un’area di così vitale importanza come l’elisuperfiche e l’attivazione con urgenza dell’ufficio tecnico per la realizzazione di un progetto di pubblica utilità per un parco urbano attrezzato ricadente nella pinete a nord, risponde il Sindaco, Lucio Antinoro, concordando pienamente e confermando l’impegno dell’Amministrazione Comunale definito in tal senso anche nel giugno di quest’anno.

    “Sono solidale con tale posizione e con le esigenze di Marettimo rappresentate al meglio dal consigliere comunale – dice Antinoro – pertanto rassicuro sugli atti amministrativi già avviati in questa direzione, e per sollecitare il neo presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, per accelerare la procedure di acquisizione dei terreni della Parmalat”.

    “E’ una lotta contro il tempo – dice Vaccaro  –  ci sono in agguato diversi privati che hanno puntato gli occhi su appetibili appezzamenti di terreno Parmalat e non si sa quali e quante potranno essere le mire speculative. Facciamo appello al Commissario Straordinario Bondi a non continuare a svendere questo importante patrimonio qual è l’isola di Marettimo”.

     

    Sulle stesse posizioni del sindaco e di Vaccaro anche il vice sindaco, Giuseppe Pagoto, che è anche Assessore ai Lavori pubblici, che dice: “Stiamo lavorando per predisporre un progetto di pubblica utilità per destinare le particelle ex Parmalat ad aree attrezzate e parco giochi così come già stabilito dalla Giunta Comunale. Definiremo e rilanceremo un progetto che possa rendere di pubblica fruizione le aree in questione”.