Il Palio della Balestra di Gubbio disegnato dall’alcamese Enzo Di Franco

0
277

La manifestazione affonda le sue radici nel tempo. Parliamo del Palio della Balestra, che si è svolto la prima volta a Gubbio  nel 1461 e  che richiama turisti da tutto il mondo. Il Palio, che si disputa l’ultima domenica di maggio porta la firma del pittore alcamese Enzo Di Franco. Il prestigioso incarico a Di Franco  dal Comune di Gubbio di dipingere il gonfalone del  Palio della Balestra, manifestazione storica che si disputa ininterrottamente dal XV secolo, tra le città di Sansepolcro e Gubbio. Invece la seconda domenica di settembre a Sansepolcro. Enzo Di Franco il 26 maggio sarà ospite del Comune di Gubbio. Sette anni fa lo stesso Enzo Di Franco ha dipinto il Palio della Balestra che si svolge a San Sepolcro. Viene organizzato dalla Società Balestrieri di Gubbio e dalla Società Balestrieri di Sansepolcro, nel quadro delle feste in onore dei rispettivi santi protettori: il patrono della città umbra Sant’ Ubaldo e il santo fondatore di quella toscana Sant’ Egidio. La gara consiste nel centrare il bersaglio, detto corniolo o tasso, con una freccia scagliata da una balestra a una distanza di 36 metri. Fa da cornice al Palio il corteo storico con oltre quattrocento figuranti che vestono costumi medioevali a Gubbio e rinascimentali a Sansepolcro. Il più antico documento dove si fa parola del Palio della Balestra a Gubbio risale al 1461. La Società Balestrieri ha sede presso lo storico Palazzo del Bargello in Gubbio, ospiterà Enzo Di Franco, che ha disegnato e dipinto il Palio, e come pittore è apprezzato artista in Italia e all’estero.