Giusy Salerno rientra in consiglio comunale a Favignana. TAR sospende decadenza

0
259

Il 25 marzo scorso la presidenza del consiglio comunale ne aveva disposto la decadenza, fatto più unico che raro, per assenze ingiustificate. Adesso la consigliera Giusy Salerno è rientrata nelle sue funzioni. Almeno provvisoriamente. Il TAR, infatti, ha accolto il ricorso dell’avvocato Salvatore Parisi e disposto la sospensione temporanea della decadenza della Salerno che così rientra nel massimo consesso civico. I giudici amministrativi hanno ritenuto necessario approfondire la legittimità della procedura che ha portato alla decadenza dalla carica. “Come ho detto sin dall’inizio, – ha spiegato la consigliera comunale egusea – il vero obiettivo dei promotori di questa iniziativa non ero io ma il sindaco Francesco Forgione, nei confronti del quale era stata presentata, con un tempismo quantomeno sospetto, una mozione di sfiducia. Atto che in piena autonomia e con senso di responsabilità, mi sono rifiutata di firmare”. L’udienza dinanzi al TAR è stata fissata per il 14 maggio prossimo. Fino ad allora la Salerno potrà prendere parte alle sedute consiliari e a tutte le altre attività previste per la carica che riveste. A proposito delle assenze ingiustificate dai lavori d’aula la consigliera comunale sostiene di averle sempre motivate con impegni indifferibili legati all’esercizio della sua professione di medico. “La sospensione temporanea della decadenza, arrivata a meno di ventiquattro ore dal deposito del ricorso – dice Giusy Salerno – ripristina principi di legalità violati in offesa alla mia persona e al mio ruolo. Chiederemo che sia fatta piena giustizia di uno scempio politico attuato in violazione di tutte le norme e le leggi a scapito della mia persona. Ho deciso di condurre questa battaglia – ha concluso la consigliera comunale di Favignana – non solo per tutelare la mia immagine, gravemente danneggiata da questa iniziativa, ma l’intero territorio delle Egadi e la sua comunità”.