Giunta Surdi dona 5.000 euro per ospedale di Alcamo. Cantautore a capo di raccolta pro “Cervello”

Sono decine, anzi centinaia, le campagne di raccolta fondi per aiutare la sanità pubblica a potenziare reparti di ospedali, acquistare attrezzature, sostenere le attività sociali in favore di chi vive da solo. Imprenditori facoltosi hanno donato cifre enormi, in Lombardia anche 10.000.000 di euro, ma tantissimi sono stati i cittadini comuni che stanno dando qualcosa. Ad Alcamo, il sindaco Domenico Surdi, gli assessori e il presidente del consiglio comunale Baldo Mancuso, hanno deciso di fare una donazione all’ospedale San Vito e Santo Spirito.

Il primo cittadino, nella quotidiana diretta serale su facebook,  ha detto cheInsieme a tutta la Giunta e al Presidente del Consiglio Comunale abbiamo deciso di donare 5.000 euro dei nostri stipendi all’Asp di Trapani, da destinare per ciò che è necessario all’ospedale di Alcamo per affrontare l’emergenza coronavirus. Vogliamo che il nostro presidio ospedaliero sia in grado di sostenere questo grande momento di difficoltà. Siamo consapevoli che è un piccolo gesto rispetto a quanto stanno facendo instancabilmente  medici, infermieri e tutti coloro i quali lavorano nella sanità, – ha concluso Surdi – ma è un segnale di solidarietà e di unità perché insieme ce la faremo”.

Un’altra iniziativa vede protagonista il cantautore alcamese Alessio Alessandra. La campagna si chiama “Usiamo il Cervello”. L’idea è quella raccogliere quanti più fondi possibili nel più breve tempo possibile, per far fronte all’emergenza COVID-19. L’Azienda Ospedaliera “Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello”, punto di riferimento per la sanità pubblica dell’intera regione Sicilia, si è trasformato in presidio adibito esclusivamente ad ospitare persone che hanno contratto il coronavirus. Da un confronto tra alcuni medici dell’Ospedale Cervello, è emersa la urgente necessità di potenziare il reparto di malattie infettive e la terapia intensiva.

Le donazioni, serviranno ad acquistare un ecografo e un monitor multiparametrico, entrambi di fondamentale importanza in terapia intensiva per il monitoraggio continuo dei parametri vitali dei pazienti. L’iniziativa del cantautore Alessio Alessandra è stata recepita dal Aurelio Maggio (direttore del reparto di malattie rare del sangue) e da Baldassare Renda (direttore di Anestesia e Rianimazione). “Oggi voglio fare qualcosa che sia più grande di me, se solo sapessi che cosa…”. Così recita il testo di una canzone dell’artista alcamese. In meno di una settimana la campagna “Usiamo il Cervello” ha quasi raggiunto 16.000 euro e l’obiettivo è adesso abbastanza vicino. Bisogna però continuare a donare attraverso la piattaforma gofundime.com