Giornata mondiale disabilità, CSR organizza contest per scuole. 18.550 alunni raggiunti

0
431

Un progetto di sensibilizzazione rivolto agli alunni di tutte le scuole medie siciliane che ha l’obiettivo di trasformare la parola “inclusione” in un termine magari meno di moda, ma più ricco di concretezza. È l’iniziativa realizzata dal Consorzio Siciliano di Riabilitazione che, in occasione del 3 dicembre, Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, ha dato vita ad una campagna che sta coinvolgendo oltre 18.500 studenti di 82 scuole medie della Sicilia. Il contest “Disegna l’inclusione. Il 3 dicembre vinciamo tutti” promosso dal CSR ha ottenuto il patrocinio dell’assessorato regionale dell’istruzione e di quello della famiglia.

In questi giorni, gli studenti e i docenti hanno ricevuto dei volantini e un video per dare il via alla campagna: i materiali infatti hanno l’obiettivo di stimolare una discussione in classe, in modo da far riflettere ed educare gli adulti di domani sulle “parole da non dire” e sulle “cose da non fare”. Rivolgersi ad una persona con disabilità con termini offensivi, occupare i posti auto riservati, considerare la disabilità come qualcosa che non ci riguarda e non ci riguarderà mai sono solo alcuni degli stereotipi o degli atteggiamenti sbagliati su cui si vuole far riflettere gli studenti. Dopo questa prima fase si entrerà nel vivo del concorso, con la produzione e la presentazione, da parte di ciascuna scuola in concorso, di un elaborato grafico che rispecchi il tema dell’inclusione. Si passerà infine alle votazioni, sulla pagina Facebook del CSR e su un’apposita piattaforma online che consentirà anche agli assistiti del CSR di esprimere la preferenza. saranno così selezionati i tre elaborati più attinenti e quindi le tre scuole vincitrici che verranno premiate a marzo 2024 con buoni per materiale scolastico e didattico del catalogo Borgione.

“Siamo contentissimi che quasi 20.000 studenti siciliani vedranno il nostro video e sentiranno parlare di disabilità e di inclusione grazie a questa iniziativa ideata da una giovane studentessa universitaria, che ha capito l’importanza di rivolgersi agli adulti di domani – ha detto il presidente del CSR, Sergio Lo Trovato –. Si tratta di una sfida divertente, ma rappresenta soprattutto un’opportunità di riflessione e di confronto – ha concluso il numero uno del CSR – su una tematica sempre attuale e mai trattata a sufficienza, quella della disabilità”.