Gallitello, incidente in autostrada. Muore un monteleprino di 24 anni

Un oggetto sulla carreggiata, una barra metallica sequestrata dalla Polstrada, potrebbe essere stata fatale. L’incidente che questa mattina ha causato la morte di un 24eenne di Montelepre potrebbe essere stato causato dal tentativo di evitarlo. La Fiat Panda che in autostrada procedeva verso Mazara del Vallo, all’altezza dello svincolo per Gallitello, avrebbe sbandato per evitare a barra andando a sbattere violentemente sul guard-rail. Emanuele Gaglio, 24 anni, monteleprino, è morto sul colpo. Il ragazzo si trovava alla guida della Fiat Panda rossa della ditta di manutenzione ascensori per la quale lavorava,

Con lui, a bordo un altro giovane di appena 20 anni, N.D.L. di Partinico, rimasto illeso. Trasportato dal 118 all’ospedale San Vito e Santo Spirito di Alcamo è stato posto sotto osservazioni per alcuni dolori causati da un trauma addominale. Il ventenne ha riportato anche alcune contusioni. La dinamica della tragedia in cui ha perso la vita il ventiquattrenne è al vaglio della polizia stradale di Castelvetrano. Gli agenti hanno sequestrato la barra presente al centro della carreggiata e stano cercando di capire se si trovasse lì da tempo o se sia scivolata da un autocarro che precedeva la Fiat Panda. Insomma Emanuele Gaglio non avrebbe fatto in tempo a scansarla perdendo il controllo del mezzo e andando a sbattere violentemente sul guardrail di sinistra. L’utilitaria sarebbe poi finita sull’altro lato della strada ma l’impatto letale sarebbe stato proprio quello subito dal lato guida e che provocato la fuoriuscita dall’abitacolo del corpo della vittima. A fare chiarezza dell’accaduto sarà anche il racconto dell’altro passeggero ferito che non ha perduto la lucidità.