Formazione e Territorio, Crocetta cambia tutto

0
503

Ancora un numeroso trasferimento di impiegati e funzionari alla Regione siciliana. Questa volta il provvedimento di Rosario Crocetta ha preso di mira una novantina tra dirigenti e funzionari dell’assessorato all’Ambiente e Territorio, dove la giunta avrebbe scoperto migliaia di pratiche e autorizzazioni bloccate da tempo con ritardi inspiegabili” “I provvedimenti sono in corso – ha fatto sapere Crocetta – e il personale sarà a disposizione della Funzione pubblica per altri incarichi”.

Segue il quasi terremoto alla Formazionè. Con un provvedimento immediato l’altro giorno il Presidente Rosario Crocetta, ha azzerato gli uffici dell’assessorato dopo gli scandali e le inchieste giudiziarie che coinvolgono alcuni funzionari della Regione accusati di avere trasferito nei propri conti correnti fondi pubblici destinati agli enti. I magistrati stanno indagando anche su alcuni enti di formazione che avrebbero utilizzato per altri scopi le risorse per pagare i corsisti. Sessanta persone, 53 funzionari e sette dirigenti, sono stati trasferiti ad altri incarichi in una maxi-rotazione che non ha precedenti e che sta già suscitando polemiche tra i sindacati autonomi, in particolare Cobas/Codir e Sadirs, che rappresentano il maggior numero dei 18 mila dipendenti regionali .

 

Ora si attende il censimento dei lavoratori alla regione e la riduzione di direzioni, uffici, unità operative. L’obiettivo è il contenimento dei costi. Al nuovo assetto di Palazzo dei Normanni sta lavorando la segreteria generale che elaborerà una proposta di riorganizzazione e di ulteriore contrazione di alcuni assetti amministrativi.