Finisce in acqua con l’auto ma si salva

0
488

Finisce con l’auto nelle acque del porto peschereccio ma si salva miracolosamente.

Protagonista della brutta avventura, avvenuta lunedì nelle prime ore del mattino, è stato il 66enne mazarese Gaetano Ingargiola, pescatore in pensione. L’uomo, verso le 5 del mattino aveva accompagnato al porto peschereccio il cugino, comandante del motopesca «Euripide».

L’incidente è stato causato, come riportato dallo stesso Ingargiola, dalla mancanza totale di illuminazione pubblica, già da parecchi giorni, del porto nuovo e dalla forte pioggia, così che, il malcapitato durante una manovra anziché girare per la banchina è finito in mare.

Fortunatamente è riuscito ad aprire il finestrino destro posteriore dotato di manovella uscendo così dall’auto prima che finisse in fondo al mare.

Il porto nuovo, dove è ormeggiata quasi tutta la flotta peschereccia mazarese si trova al buio ormai da diversi giorni a causa di un guasto ad una scheda del quadro elettrico. Il problema si ripete da più di due anni; il guasto viene riparato e, sistematicamente, dopo alcuni giorni il porto ritorna nuovamente al buio.

 

V.R.