Festa 2 giugno, cambio di programma

    0
    396

    Non ci saranno i giochi per adulti e le sfilate delle bande musicali per le vie cittadine che, invece, suoneranno all’arena delle rose dove saranno raccolti fondi per le popolazioni dell’Emilia colpite dal recente terremoto. L’amministrazione comunale di Castellammare del Golfo ha deciso di cambiare il programma inizialmente previsto per sabato due giugno, festa della Repubblica, di concerto con le associazioni partecipanti, per testimoniare vicinanza e solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma.

    L’associazione “Genitori di Buona volontà” aveva previsto, dalle 14,30 alle 22, ai quattro canti, la seconda giornata dimostrativa di giochi popolari “Amuninni fora a iucari”. Annullati i giochi rivolti agli adulti, poiché i tradizionali giochi quali “la cursa cu li carritteddi”, “li pippi”, “lu tutrtuluni”, “lu iocu di li ciappeddi” e tanti altri, saranno svolti solo dai bambini. Nel pomeriggio sono state annullate le sfilate per le vie cittadine e l’incontro davanti al palazzo municipale di tutte le bande musicali (Marcellina, Buseto Palizzolo, Custonaci, Gibellina, e Valderice), partecipanti al VI raduno bandistico organizzato dall’associazione banda musicale città di Castellammare del Golfo.

    Poiché era stato previsto anche il gemellaggio con la banda musicale di Marcellina (Roma), le bande musicali suoneranno in serata all’arena delle rose, dove sarà promossa una raccolta fondi da devolvere alle popolazioni dell’Emilia Romagna colpite dal terremoto.

    Quindi il programma del presidio comunale “Piersanti Mattarella” di Libera e Castello Libero: alle ore 17, il passaggio della carovana antimafia e, al teatro Apollo, conferenza sul tema “mafia, appalti pubblici, etica delle professioni, per uno sviluppo locale credibile”. Alle ore 19,30, in corso Garibaldi basso, degustazione di prodotti provenienti da aziende che operano sui beni confiscati alle mafie. Alle ore 23, sempre in Corso Garibaldi, concerto con capo d’Ivana Speranza e Nkantu d’Aziz.