Favignana, Vigili del Fuoco e Aeronautica recuperano uomo caduto da tetto

Nel tardo pomeriggio di ieri delicato e difficile intervento di soccorso a Favignana in favore di un uomo precipitato rovinosamente a terra dal tetto di un’abitazione. Un elicottero dell’82° Centro CSAR di Trapani si è messo in volo con a  bordo personale specializzato del SAF, il nucelo speleo alpino fluviale del dei vigili del fuoco per soccorrere il sessantatreenne, vittima dell’incidente sull’isola egusea.

L’intervento, coordinato dall’aeronautica militare, è servito a soccorrere ed a salvare un uomo di 63 anni scivolato rovinosamente a terra, da un’altezza di oltre due metri e mezzo, mentre era intento a visionare alcuni danni subiti dal prospetto della sua abitazione sita a Favignana, in via Vincenzo Fardella. Sul posto si era già recata la guardia medica che ha provveduto a stabilizzare il paziente che ha riportato lesioni agli arti e trauma alla colonna vertebrale. L’arrivo dell’elicottero e dei vigili del SAF ha quindi consentito di recuperare, grazie all’uso del verricello, il corpo del malcapitato. Il tutto nel giro di appena 15 minuti.

Il sessantatreenne è stato quindi trasportato in un terreno limitrofo, più accessibile, dove è atterrato l’elisoccorso che ha trasportato l’uomo all’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani. L’equipaggio dell’elicottero dell’82° CSAR di Birgi ha successivamente riportato il team del nucleo SAF presso il comando dei Vigili del Fuoco di Trapani. In tutto, per l’elicottero, un totale di 1 ora e 15 minuti di volo e quasi 2 ore di attività operativa.