Elezioni comunali ad Alcamo, Scala si Scala no. Candidatura no. Ritorno a sinistra?

Si sfoglia la margherita ma la risposta arriva con l’ultimo petalo. Scala no. Sembra ormai accantonata la candidatura a sindaco dell’ex primo cittadino per due legislature alla guida della città. Il leader locale di CentrAli, del quale si parla della candidatura a sindaco, dopo  attenta riflessione, avrebbe deciso di non imbarcarsi nella corsa a primo cittadino ma non per questo ha gettato la spugna anzi metterà la sua preparazione ed esperienza politica al servizio di qualche altro candidato. Ma quale? Il fidanzamento con l’assessore regionale Mimmo Turano, che non avrebbe portato ai fiori d’arancio, ai più sembrava scontato. Chi appoggerà Giacomo Scala? Sembra che ci sia un avvicinamento alla coalizione di Massimo Fundarò, dove candidata a sindaco è la commercialista Giusy Bosco.

E che la candidatura di Scala fosse incerta lo dimostra il fatto, che nonostante i tempi stringano per le elezioni comunali, non c’è stata alcuna cerimonia ufficiale di presentazione per come è accaduto nei giorni scorsi per Massimo Cassarà. Il flop di costituire in Sicilia il grande centro probabilmente avrebbe indutto Scala a non rendere nota la sua candidatura, frutto anche di boatos mai smentiti. Udc di Mimmo Turano e Forza Italia di Tony Scilla sembra stiano marciando insieme ad Alcamo e negli ambienti delle segreterie regionali di questi due partiti non viene esclusa l’alleanza con Fratelli d’Italia, il cui candidato a sindaco  Alessandro Fundarò, ne trarrebbe grande giovamento.

Idee chiare nel M5S, alleato con Abc nel sostenere Surdi. Idee chiare nella maxi alleanza del centrodestra che sostiene Massimo Cassarà. Idee chiare in Fratelli d’Italia. Così come nella coalizione civica di Massimo Fundarò, che potrebbe trovare un nuovo alleato in Giacomo Scala. Udc, Forza Italia, Diventerà Bellissima, tutto in movimento. Così come in movimento le prossime mosse di Giacomo Scala. Ma il tempo stringe e non si possono ritardare  scelte definitive, perché entro il 15 si presentano le candidature e già numerosi in lizza per il consiglio comunale hanno iniziato a firmare davanti al segretario generale del Comune di Alcamo.