E’ un giovane di Sciacca l’aggressore del dottore Caputo. Sanitario vivo per miracolo

0
419

E’ di Sciacca ed è stato arrestato per tentato omicidio il giovane ventitreenne che mercoledì ha brutalmente aggredito in ospedale, al ‘Cervello’ di Palermo, il medico Alfonso Caputo, primario di Endocrinologia oncologica, rimasto vivo per miracolo. Gli agenti hanno perquisito l’abitazione del giovane e sequestrato indumenti e un hard-disk.

Il ventitreenne di Sciacca, incensurato, è istato adesso iscritto nel registro degli indagati con la pesante accusa.  I suoi avocati Giovanni Forte e Giuseppe Tramuti al momento non si sbilanciano. “Possiamo soltanto affermare – hanno detto – che il nostro cliente ha frequentato l’ospedale Cervello di Palermo. Per il resto stiamo attendendo l’esito delle indagini che sono in corso”.