E’ alcamese miss Sicilia

0
309

E’ alcamese la più bella di Sicilia. Si chiama Luana Filippi, ha 18 anni compiuti nell’aprile scorso, e si è appena laureata miss Sicilia nell’ambito della famosissima kermesse di Miss Italia. Nella tappa siciliana, che si è svolta a Marsala sabato scorso, Luana è riuscita a sbaragliare la concorrenza imponendosi come la più bella sulla passerella di piazza della Repubblica. Ora per lei comincia la grande avventura verso il palco più ambito dalle bellezze italiane, cioè quello di Salsomaggiore.

Alla finale regionale di Miss Italia, a cura della selezionatrice Paola Bresciano, hanno partecipato 40 candidate provenienti da tutta la regione. Tra tutte l’ha spuntata Luana Filippi, alta un metro e 75 centimetri, fisico mozzafiato, capelli lunghi e biondi, occhi dal colore cristallino. Il successo che regala il pass per le prefinali nazionali del concorso ha visto realizzare il sogno di papà Antonio. Luana era tanto emozionata da non credere ai propri occhi. Grande l’abbraccio col padre che l’ha spinta a partecipare e raggiante per questo grande traguardo raggiunto.

La neo miss durante il tempo libero aiuta la mamma che gestisce un asilo privato. Si considera simpatica e socievole ma anche un po’ timida. Da grande vorrebbe diventare una brava psicologa ma non le dispiacerebbe entrare nel mondo dello spettacolo.

Presidente di giuria è stato il responsabile in città di Banca Mediolanum, Massimo Scarpitta, sponsor dell’evento con il patrocino del Comune marsalese. In giuria è stato coadiuvato tra gli altri da Enzo Sturiano, presidente del Consiglio Comunale; dall’instancabile consigliere comunale Alessandro Coppola; dall’assessore Musillami e dalle Miss Manuela Volpe, Claudia Brancatello, Manuela Bertuccelli e Micaela De Marco; ed infine dal maestro di ballo Lorenzo Lo Presti.

Ora Luana comincia a credere di potere sfondare nel mondo dello spettacolo. Il risultato raggiunto apre infatti molte porte dello spettacolo. E forse, almeno per il momento, il sogno di diventare psicologa può anche aspettare.