Dislessia, esperti ad Alcamo a confronto sulla patologia. In prima linea Interact Club e DisLego

La dislessia fa parte dei disturbi specifici dell’apprendimento ed è una condizione caratterizzata da problemi con la lettura e la diagnosi che si formula è indipendente dall’intelligenza della persona. Diverse persone ne sono colpite in misura diversa; i problemi possono includere difficoltà nella pronuncia delle parole, nella lettura veloce, nella scrittura a mano, nella pronuncia delle parole durante la lettura ad alta voce e nella comprensione di ciò che si legge. Spesso queste difficoltà vengono notate inizialmente a scuola. Le difficoltà sono involontarie e le persone con questo disturbo hanno un normale desiderio di apprendimento. E ad Alcamo se ne è parlato in un convegno, organizzato dall’Interact  e dall’Associazione DisLego che ha sede a Bagheria. Raccoglie a livello regionale i cittadini interessati a vario titolo alla problematica della Dislessia e quindi dei disturbi specifici dell’apprendimento. Relatori dell’incontro sono stati Ferdinando Sanseri, psichiatra presso l’Asp di Trapani ed Antonio Coppola neuropsichiatra infantile. Inoltre sono intervenuti nel dibattito Giorgio Carollo (DisLego Bagheria), Pierangela D’angelo e Daniela Grande, insegnanti alcamesi, referenti (Disturbi Speciali dell’Apprendimento) rispettivamente   per la scuola Maria  Montessori  e l’Istituto Comprensivo Nino Navarra entrambe di Alcamo. I lavori sono stati coordinati dal rappresentante distrettuale dell’Interact di Sicilia e Malta Giuseppe Culmone . Moderatrice, che ha concluso i lavori Marisa Lombardo, che ha invitato numerose genitori a raccontare le loro esperienze.