Disco-pub di Alcamo fuorilegge, scoperti lavoratori in nero e cibo “avariato”

0
437

“Bastonate” per un noto locale ristorativo e di intrattenimento ad Alcamo. Scatta a suo carico una sanzione pari a 10 mila euro: al suo interno trovato cibo in cattivo stato di conservazione e due lavoratori in nero. Il blitz è stato portato avanti dai carabinieri della compagnia cittadina in collaborazione con i colleghi del Nas di Palermo e dell’ispettorato del Lavoro di Trapani. Ad essere stati scoperti due lavoratori irregolari e per questo è scattata una prima sanzione da 8 mila euro al gestore dell’attività commerciale. Da un’ulteriore ispezione allargata alle cucine sempre i Nas hanno sequestrato 23 chili di alimenti in cattivo stato di conservazione: per questo è stata comminata un’altra sanzione da 2 mila euro. Questa è stata solo una delle attività portate avanti dai militari dell’arma nello scorso week-end. Ulteriori controlli sono stati effettuati a spron battuto per il contrasto alle violazioni al codice della strada tra Alcamo e Castellammare del Golfo. Il bilancio parla di 8 denunce e 6 segnalazioni alla prefettura. Ad essere stati denunciati per guida sotto l’effetto di stupefacenti un 25enne ed un 37enne di Alcamo e un 32enne e un 39enne di Castellammare del Golfo a cui contestualmente è stata anche ritirata la patente. Altri due alcamesi di 26 e 37 anni sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza. Infine sono state deferiti in stato di libertà anche un ucraino di 21 anni per ricettazione, in quanto trovato in possesso di uno smartphone risultato rubato, e un alcamese di 40 anni per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria. Segnalati inoltre 6 soggetti alla prefettura di Trapani perchè trovati in possesso di una modica quantità di stupefacente per uso personale.