Direzione LL.PP. vacante, bando interno deserto al comune di Alcamo. Parte avviso per ‘esterni’

Il primo avviso, quello rivolto a tecnici già in servizio al comune di Alcamo, è andato deserto. In tempi rapidissimi, quindi, il dirigente del personale, Sebastiano Luppino, ha già pubblicato un altro avviso, stavolta aperto a tutti, per reperire un dirigente tecnico che possa sostituire l’ingegnere Anna Parrino, in pensione dal primo novembre scorso ma la cui domanda di pensionamento era stata accettata nel mese di maggio. Coloro che volessero partecipare al bando, che prevede l’assegnazione per tre anni (in base all’articolo 110 del TUEL) della direzione lavori pubblici e servizi manutentivi del comune di Alcamo, avranno tempo fino al 10 dicembre prossimo per presentare le domande.

Dopo un paio di settimane di vacatio, l’importante settore è stato assegnato ad interim al segretario generale del comune di Alcamo, Vito Bonanno, che ha così assunto anche la guida della direzione 4. Qualora venisse adesso effettuata l’assunzione, il comune di Alcamo si troverebbe con due cosiddetti “110”, dirigenti a tempo con incarico triennale, assunti su richiesta e senza concorso. Oltre a quello ai lavori pubblici, anche Dorotea Martino, attuale dirigente all’urbanistica, il cui incarico scadrà il prossimo mese di luglio.

L’amministrazione comunale dovrebbe quindi intervenire sul piano del fabbisogno del personale. La linea pare essere proprio questa. Nel giro di un paio di anni, quindi, dovrebbero essere indetti i concorsi, almeno per due dirigenti tecnici. L’organico del comune di Alcamo è comunque molto carente anche per altre figure, soprattutto quelle tecniche, ma pure in materia di operai specializzati, generici e custodi. Molti concorsi erano stati banditi ma poi sono stati rinviati al 2022 e al 2023.