Da Castelluzzo a New York, Barbara Tosto danza con i suoi sogni

0
2320
Barbara Tosto

Un viaggio di oltre 7.100 chilometri per lasciare un pezzo di cuore nella sua piccola frazione di mille abitanti ed abbracciare il suo sogno in una metropoli in cui vivono circa 9 milioni di persone. E’ l’emozionante storia di Barbara Tosto, ballerina 23enne, che da Castelluzzo, frazione di un piccolo ma rinomato comune, San Vito Lo Capo, ha raggiunto la Grande Mela, una grandissima città in cui convivono razze e culture di ogni tipo e dove adesso ha ottenuto un contratto con la compagnia Hudson Ballet Theatre.

Figlia unica, nessun artista in famiglia, all’età di 7 anni decide di fare danza classica e da lì è partito tutto: “Ballare è stato sempre il mio porto sicuro, la mia valvola di sfogo – ha detto la ballerina sanvitese – e credo sia davvero significativo potere esprimere sentimenti e stati d’animo, propri e dei coreografi, attraverso la danza. Ed è questo quello che davvero mi appaga nel mio lavoro, che poi è e rimane una grandissima passione”. Il primo contatto con gli Stati Uniti, dopo il diploma alla Royyal Academy of Dance di Londra, arriva nel 2013, quando Barbara si reca a New York per perfezionarsi nel corso estivo della Joffrey Ballet School. Scatta lì la scintilla e la diciassettenne capisce che il suo futuro può realizzarsi propri in quella metropoli, dove ci sono tantissime cose da vedere e da fare, dove si frequentano persone di tutto il mondo.

La ragazza di Castelluzzo torna però in Sicilia, prende la maturità al liceo scientifico con il massimo dei voti e decide quindi di ritornare studi in quella scuola newyorkese: “In poco tempo ho fatto molte amicizie con persone – ha raccontato la ballerina – provenienti da Brasile, Panama, Australia, Cina, Giappone, Olanda, Messcio e Filippine e con le quali si doveva parlare obbligatoriamente in inglese. In pochissimo tempo ho imparato bene la lingua”.  Durante gli anni della scuola alla Joffrey i ritmi sono stati duri:  sveglia alle 6, arrivo in sede alle 7.45, lezioni dalle 8,30 alle 16,30 con pausa soltanto la domenica. Barbara Tosto lo scorso anno entra nel corpo di ballo della New York Dance Project e i ritmi di lavoro diventano ancora più intensi specialmente nei periodi di preparazione e nei tour con sessioni di prove di ben 12 ore filate.

La distanza e la nostalgia, ovviamente, si sentono, ma i nuovi mezzi di comunicazione accorciano gli oltre 7mila chilometri. Mamma e papà vanno diverse volte negli States a trovarla. “Mi sono resa conto con la distanza – ha spiegato Barbara –  che le amicizie vere rimangono, anzi si fortificano. Ed ogni volta che torno a Castelluzzo è per me una grande festa”. Intanto per la ventitreenne sanvitese, che ama anche il pianoforte e il tennis, è pronto il nuovo contratto con la Hudson Ballet Theatre.