Contrasto all’omofobia, sabato manifestazione ad Alcamo

Un momento di riflessione sul disegno di legge Zan, che si popone di contrastare l’omofobia. Approvato alla Camera si trova ora al Senato ma non mancano le polemiche. Nei giorni scorsi ad Alcamo sono apparse scritte omofobe e contro lo stesso disegno di legge, che ha fatto prendere posizione contro ogni forma di razzismo all’amministrazione comunale.

E per discutere del problema e di approfondire gli aspetti del disegno di legge, l’assessore Stefano Alessandra in collaborazione con la prima commissione consiliare, presieduta da Piera Calamia, che i occupa del sociale, è stata indetta una riunione. Si svolgerà sabato pomeriggio alle 18 presso la villetta don Bosco della via Pia Opera Pastore. Numerose le associazioni partecipanti da Libera ad Amnesty international, che piantumerà un albero. E ancora il regista alcamese Giuseppe Cutino referente della Famiglia Arcobaleno.

I contenuti del disegno di legge saranno illustrati dal consigliere Giovanna Melodia, di professione avvocato. Interverranno varie consulte. La consulta pari opportunità ed eguaglianza di genere presieduta da Anna Alcamo. La vice presidente della Consulta,-Silvana Giacone leggerà un brano della lettera di Oscar Wilde dal carcere al suo “amato amico”. Oscar Wilde venne condannato a due anni di reclusione e ai lavori forzati per offesa alla pubblica morale. E tale tema dell’omofobia è ancora di attualità. Parteciperanno la consulta giovanile, la consulta H, l’associazione Ape.

A conclusione della cerimonia Amnesty international piantumerà un alberello. La legge istituisce una giornata nazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia, individuata nel 17 maggio,  e“ al fine di promuovere la cultura del rispetto e dell’inclusione nonché di contrastare i pregiudizi, le discriminazioni e le violenze motivati dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere”