C/mmare del golfo: spiaggia Playa sommersa dai rifiuti

Spiaggia inondata di cicche di sigarette, canneto, rifiuti di ogni genere. Siamo a Castellammare del Golfo, alla spiaggia Playa, più comunemente conosciuta nei dintorni come “spiaggetta”, dove per due giorni l’arenile è stato quasi impraticabile. Tra giovedì e venerdì i bagnanti, e soprattutto i turisti, hanno trovato di tutto lungo la spiaggia: anzitutto un’infinità di mozziconi di sigaretta e di piccoli pezzetti di canneto, mischiati a rifiuti di ogni genere: tappi in plastica, bottiglie di vetro e non, persino bidoni per alimenti, pezzi di corde e di altro materiale difficilmente identificabile. Poco edificante la scena di un accumulo di rifiuti accatastati agli angoli della spiaggia, vicino alle scalinate d’ingresso. In tanti hanno guardato inorriditi e sono tornati indietro, altri ancora sono rimasti indifferenti, c’è chi è rimasto in spiaggia lamentandosi della scarsissima pulizia. La scena certamente non è stata delle migliori da offrire a villeggianti e turisti: un vero e proprio contraccolpo per territori come quello di Castellammare del Golfo che dovrebbero vivere di turismo. Decine le segnalazioni giunte alla nostra redazione in questi ultimi due giorni. Effettuando un sopralluogo alla spiaggia Playa effettivamente le lamentele sono state confermate dagli occhi della nostra telecamera. I rifiuti rinvenuti davvero lasciavano pochissimo spazio ai bagnanti: in poche parole bisognava piazzare ombrelloni, sdraio e tovaglie in mezzo ai rifiuti ed accontentarsi oppure c’era da scappare. Ma cosa è successo? Il sindaco Nicola Coppola conferma che effettivamente in questi due giorni la situazione è stata difficile ma comunque non ascrivibile a responsabilità legate a qualche disfunzione del servizio. “Purtroppo si sono verificate delle mareggiate – precisa il primo cittadino – che hanno imperversato per ben due giorni sulle nostre coste, giovedì e ieri. Come accade in questi casi il mare ha ributtato sulla spiaggia un enorme quantitativo di rifiuti. Ma siamo di fronte ad un caso eccezionale. Infatti già da questa mattina, all’alba, i nostri operai hanno ripulito tutto e la spiaggia è tornata a brillare. Purtroppo contro le avverse condizioni metereologiche non possiamo fare nulla ma semplicemente intervenire quando ci è possibile ed è quello che abbiamo fatto”. Sotto questo aspetto il sindaco sgombra il campo dalle malelingue che pensavano che con l’ingresso del mese di settembre fosse venuto meno l’impegno giornaliero di pulizia della spiaggia: “Assolutamente no – aggiunge Coppola – noi crediamo in una destagionalizzazione del turismo. Andremo avanti a lungo anche perché dalle nostre parti il bel tempo si prolunga e quindi siamo sicuri che ancora in tanti affolleranno le spiagge castellammaresi”.

it is fashionable but not to flashy or too glamorous
isabel marant sneakers Final Eight Debut at New York Fashion Week

paper issuers happen to be cashwheng around regarding this inclination conjointly
burberry schalEntertainer tops herself again at Grammy Awards Show photo Show