C/mare del Golfo-Una giornata della sicurezza in mare

 

“Giornata della sicurezza in mare”. E’ questo il tema dell’iniziativa promossa dalla sezione della Lega navale di Castellammare del Golfo, presieduta da Damiano Abate,  in programma sabato 9 luglio a partire dalle ore 17. La manifestazione si svolgerà presso i pontili della Lega navale. Numerosi gli interventi dopo il saluto di Damiano Abate tra i quali quelli dei sindaci  di Alcamo e Castellammare, del tenente di vascello Francesca Godino, del maresciallo Davide Tumbarello ed esperti World Sailor  Massimo Cantoni e Marcello Vinciguerra. Durante la manifestazione è prevista la dimostrazione dell’uso di mezzi di soccorso e salvataggio. Prova pratica di salvataggio in mare a cura delle Associazioni nazionali di salvamento e scuola italiana cani di salvataggio. La sezione della Lega navale di Castellammare è un’importante realtà molto attiva. Ricordiamo le manifestazioni per i lavori del porto, ritenuti essenziali per aumentare l’attività diportistica in una zona che negli ultimi anni ha fatto e fa registrare un boom di presenze turistiche. Nei pontili della Lega sono ospitate 170 imbarcazioni. Duecento sono i soci. Viene assicurata l’assistenza alle barche europee ed a quelle dei soci di tutta Italia in transito nel nostro mare. Ogni anno viene svolta attività didattica dedicata agli studenti sul tema “Conoscere il mare” ed inoltre iniziative finalizzate alla salvaguardia del mare e dell’ambiente. Inoltre ogni anno ad inizio della stagione estiva i soci si mobilitano per la pulizia dei fondali. “Il mare è vita. Essenziale difenderlo per salvaguardare l’ecosistema mondiale e quindi la nostra salute – dice il presidente Damiano Abate-. Non bisogna assolutamente gettare rifiuti di qualsiasi tipo in mare dove il pericolo maggiore è rappresentato da quel mostro indistruttibile che è la plastica. E se si continua su questi ritmi è stato assodato che fra 30 anni il peso della plastica raggiungerà quello dei pesci, la cui razzia indiscriminata sta riducendo la nostra fauna marina. Noi della sezione della Lega navale – conclude Abate – continueremo la nostra battaglia a difesa del mare”.