C/mare del Golfo, lavori in corso: sensi di marcia rivoluzionati

Nuovi sensi di marcia nel centro di Castellammare del Golfo, ma provvisori: si sono resi necessari per consentire i lavori del secondo stralcio di riqualificazione urbana e ripristino dell’antica pavimentazione del centro storico. In particolare, al momento, è stato rivoluzionato il traffico nella zona dei “Quattro canti” mentre era già chiuso il tratto di corso Garibaldi basso, dove si sta effettuando il rifacimento della pavimentazione. «Abbiamo invitato, per iscritto, la ditta che si occupa dei lavori, ad intensificare i ritmi prevedendo anche turni il sabato e la domenica e una maggiore presenza di personale impegnato nel cantiere – annuncia il sindaco Nicolò Coppola- . Abbiamo previsto dei sensi di marcia alternativi –aggiunge – ma siamo consapevoli del grande disagio dei cittadini, abituati a ben altri percorsi stradali e soprattutto dei commercianti della zona. Abbiamo cercato di ridurre al massimo possibile questi disagi e ci scusiamo per il grandissimo sacrifico richiesto a tutti ma si tratta di una condizione necessaria per eseguire i lavori grazie ai quali, nei mesi a venire, saremo tutti a trarne grandi benefici in termini di decoro urbano e viabilità». Coppola ha ricevuto ieri una delegazione di commercianti che ha fatto presente i tanti problemi del momento. «Ne siamo consapevoli» ha risposto il sindaco, che anche per questo ha chiesto alla ditta di accelerare i lavori. Secondo la stima fatta le difficoltà causate dalla chiusura dei quattro canti potrebbero essere superate in poco meno di due settimane ma molto dipende anche dal tempo, poiché le continue piogge dell’ultimo periodo non hanno consentito un lavoro spedito. «Per questo – aggiunge il primo cittadino – monitoreremo i tempi di lavoro nel momento in cui il cantiere è attivo, nel tentativo di velocizzarli al massimo possibile». Il primo stralcio di lavori, finanziato dalla Regione con oltre 1.298 mila euro, è già stato ultimato da tempo ed ha riguardato lavori in piazza Madrice, via Puccini, via Galatioto ed il consolidamento del ponte di collegamento tra il corso Garibaldi e la via Puccini. I lavori del secondo stralcio, consegnati nel 2014, sono ripartiti proprio dal ponte fino a raggiungere i “quattro canti”, ed interessano zone ed aree vicine, compreso il corso Bernardo Mattarella.