Clausole anatocistiche e massimo scoperto, oltre 15 mila euro al trapanese Bulgarella

0
88

L’istituto bancario Monte dei Paschi di Siena è stato condannato a pagare oltre 15 mila euro ad Andrea Bulgarella, imprenditore siciliano, a capo di uno dei più grandi gruppi alberghieri italiani. L’imprenditore aveva accusato la banca di lucrare sugli interessi passivi praticati e pretesi, a fronte di sconfinamenti e scoperti di conti correnti. Il Tribunale senese ha riconosciuto “la nullità delle clausole contrattuali anatocistiche e di quelle relative alla commissione di massimo scoperto”. La somma andrà rivalutata dal giorno della chiusura del conto corrente della “Padova Touring Srl”, di cui Bulgarella è legale rappresentante, che risale a oltre 15 anni fa.