Centenario FIP, anche otto alcamesi fra i 300 che hanno dato lustro alla pallacanestro

La F.I.P (Federazione Italiana Pallacanestro) nel 2021 compie cento anni di vita. Venne infatti fondata nel novembre del 1921 con sede a Milano e con le prime dieci società partecipanti. Il comitato regionale Sicilia, in occasione dei festeggiamenti per la nascita di federbasket, ha voluto premiare circa 300 Testimoni del Centenario Siciliano che hanno dato lustro alla pallacanestro attraverso la propria opera sul territorio e anche tenendo alto il nome della Sicilia a livello nazionale.

Fra i trecento premiati, anche otto alcamesi hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento. Si tratta di Lino Scalzo, uno dei pionieri del basket femminile ma non solo; Gerardo Dixit, fondatore di società arrivate ai campionati nazionali nonché allenatore; Salvatore Perricone, eclettico direttore sportivo; il vulcanico allenatore Totò Pizzitola capace di raggiungere finali nazionali giovanili con ragazzi presi ‘dalla strada’; l’allenatore e dirigente Mario Ferrara; l’attuale presidente della Libertas, Tanino Paglino; il responsabile del centro minibasket ‘Avatar’, Piero Benenati, e il giornalista Piero Messana, anche dirigente e allenatore.

Fra i 300 premiati ci sono anche alcuni castellammaresi. Fra questi l’ex presidente di Fip Sicilia, Riccardo Caruso, e l’ex-arbitro nonché istruttore e commissario dei fischietti, Vito Caietta.