Castellammare del Golfo, tornano le Ztl e le temibili telecamere: sospeso tutto al borgo di Scopello

0
906

Tornano le Ztl a Castellammare del Golfo e con esse le temute telecamere pronte a pizzicare i trasgressori senza pietà. In particolare le zone a traffico limitato ricompaiono nel quartiere “Madrice” e alla cala marina mentre a Scopello al momento è tutto sospeso in attesa della riapertura del parcheggio. “Ho sospeso la Ztl nel borgo di Scopello poiché solo venerdì è arrivata la richiesta per l’apertura del parcheggio privato che serve la zona – spiega il sindaco Nicolò Coppola-. Non essendo ancora autorizzato, il parcheggio è attualmente chiuso quindi ho momentaneamente sospeso la Ztl nel borgo, per motivi di sicurezza e viabilità, in modo che le auto possano accedere in attesa della riapertura del parcheggio”. Per quanto riguarda la zona “Madrice” ogni sera dalle 20 alle 6 del mattino non si potrà accedere con le auto nel quartiere del centro storico dove si trova la chiesa madre. Precisamente nelle vie Verrazzano, Puccini, Buffa, Sarcona, Costamante, Carollo, Arciprete Militelli, Arco Florio, Galatioto, Matrice, Re Federico e Salvato, oltre che Largo Petrolo e le piazze Madrice e Castello. Anche in piazza Cairoli zona a traffico limitato attiva tutti i giorni dalle 20 alle 6. Alla cala marina, solo per i mesi di aprile e maggio, saranno attive le limitazioni al traffico delle auto negli ultimi giorni della settimana, cioè dal venerdì alla domenica ed i festivi dalle ore 20 alle ore 2. Nella frequentata zona sono in funzione le telecamere per il controllo dell’accesso. Da giugno, invece, la zona a traffico limitato alla cala marina sarà attiva ogni sera. Nel borgo di Scopello, dove per l’appunto al momento è sospesa la ztl, si prevedeva per i mesi di aprile e maggio il traffico limitato il venerdì, sabato e domenica per tutto il giorno; poi diventerà permanente, quindi ogni giorni, dall’1 giugno prossimo. Nelle zone a traffico limitato l’amministrazione ha previsto l’ingresso solo per i mezzi di soccorso, i veicoli per il trasporto di persone disabili e per la raccolta di rifiuti solidi urbani, taxi, pullman turistici, auto elettriche. I titolari di contrassegno invalidi hanno l’obbligo di comunicare alla polizia municipale, entro 48 ore dall’ingresso nella ztl, i dati relativi alla targa dell’autovettura e il numero di contrassegno. “Ad ottobre – affermano il sindaco e l’assessore alla Polizia municipale Maurizio Paradiso – abbiamo predisposto un’ordinanza per la sospensione della zona a traffico limitato nel quartiere ‘Madrice’ ed alla cala marina poiché da ottobre ad aprile il traffico è contenuto rispetto ai periodi primaverili ed estivi. Adesso però riattiviamo le ztl e l’accesso dei veicoli nel quartiere ‘Madrice’ è controllato dal varco elettronico, con telecamere installate nella via Verrazzano, nell’intersezione con la Via Nunzio Nasi. Già in questo mese di aprile la zona della cala marina è molto frequentata così come il baglio di Scopello nel quale la ztl è momentaneamente sospesa. Si tratta di zone di pregio che occorre tutelare dal transito indiscriminato di veicoli soprattutto nei fine settimana così da garantire sicurezza ed ordine pubblico. D’estate le nostre frequentate zone turistiche rimarranno chiuse tutti i giorni. Inoltre le ztl hanno una ricaduta positiva sull’ambiente e sul flusso di visitatori. Invitiamo i cittadini ad osservare le disposizioni che riguardano il borgo di Scopello, il lungomare Leonardo Zangara ed il quartiere Madrice, evidenziate nelle indicazioni sui cartelli stradali prima dell’accesso alle aree dove sono attive le telecamere”.