Castellammare del Golfo, si presenta il libro Mare nero sul dramma dei migranti

0
421

Domenica prossima alle ore 18,30 nel salone del castello di Castellammare del Golfo sarà presentato il libro “Mare Nero” del giornalista e inviato di Repubblica, Franco Viviano. Si tratta di una raccolta di articoli che raccontano i drammi degli immigrati che rischiano la vita per cercare di sopravvivere dopo avere sofferto causa di guerre e carestie. Immigrati che finiscono tra le grinfie di spietati aguzzini che la comunità internazionale non riesce o non vuole risolvere il problema mentre si arricchiscono squalidi e ignobili individui che trafficano sugli essere umani. Una vergogna senza fine. Il libro “Mare Nero” fa parte delle tante pubblicazioni il cui editore è l’alcamese farmacista giornalista Ernesto Di Lorenzo. Interverranno l’autore, l’editore e l’insegnante Mariangela Galante e lo scrittore Enzo Di Pasquale. Il  libro “Mare nero”, che per un certo periodo è stato allegato al quotidiano la Repubblica continua a mietere conensi.  “Mare nero” è stato assegnato, nei giorni scorsi il premio letterario “Maria Messina”, scrittrice siciliana negli anni sessanta che fu scoperta da Leonardo Sciascia. La cerimonia si è svolta a Mistretta, Comune in provincia di Messina. Prosegue con successo l’attività di editore di Ernesto Di Lorenzo. Tre libri pubblicati da Di Lorenzo saranno presenti al Salone internazionale di Francoforte, che è la più importante fiere del libro d’Europa, che si svolgerà la settimana entrante. I libri esposti a Francoforte sono quelli che fanno parte della trilogia del fotografo Melo Minnella, editi da Di Lorenzo. Si tratta del libro “Bambini, l’altra faccia del mondo”, “Lo stupore dell’acqua” e “A ruota libera”. Intanto entro la fine del mese sarà presentato ad Alcamo il libro dal titolo “Le mie cartoline dal fronte”. Si tratta di 75 cartoline spedite durante la Prima guerra mondiale da Moggio Udinese del medico alcamese Ignazio Rocca, ufficiale sanitario, nonno di Ernesto Di Lorenzo, e figlio dello storico Pietro Maria Rocca. Ignazio Rocca, medico, prestò servizio negli ospedali militari, salvando tante vite umane. Con la famiglia residente ad Alcamo aveva una corrispondenza epistolare fatta soprattutto con cartoline. Si tratta di una serie di  documenti eccezionali che fotografano luoghi e realtà di un secolo fa.