Castellammare del Golfo-Rotatoria ingresso diventa definitiva: presto i lavori

0
465

Ad un passo l’avvio dei lavori per la realizzazione di una rotonda all’ingresso di Castellammare del Golfo. Un’opera il cui primo progetto è stato varato nel 2014, successivamente rimodulato due volte e che adesso è pronto ad andare in gara. Si tratta della realizzazione della rotonda all’incrocio con la via Leonardo da Vinci dove attualmente vi è una sorta di spartitraffico temporaneo. Per accelerare l’iter il Comune ha stabilito di attivare un’apposita selezione dell’operatore economico mediante una procedura negoziata, cosa che consente comunque di velocizzare il procedimento e di arrivare all’assegnazione dell’appalto in tempi molto più brevi. L’investimento previsto complessivo è di 95 mila euro e consentirà di realizzare una vera e propria rotonda definitiva all’intersezione tra viale Leonardo Da Vinci, e le vie Gemma d’Oro e San Paolo della Croce, snodo cruciale per il paese e spesso congestionata dal traffico impazzito in entrata e in uscita dal paese. In particolare la crisi della viabilità la si risente nel periodo estivo quando le presenze in paese triplicano e i villeggianti e turisti invadono il paese. Effettivamente la rotonda installata da due anni, seppur provvisoria ed esteticamente tutt’altro che impeccabile, ha dato una mano d’aiuto per migliorare la viabilità. Un’area che interessa anche l’incrocio tra la via Segesta, viale Leonardo da Vinci e via San Paolo della Croce. E’ stato introdotto il senso di marcia rotatorio, istituito al fine di regolamentare la circolazione stradale nel transitato incrocio. Ad oggi si è sostanzialmente provata questa rotatoria in via sperimentale: i risultati evidentemente sono stati positivi e per questo è stato confermato il progetto redatto dall’architetto Mirella Gioia. La circolazione nella zona è cambiata completamente: infatti per la prima volta è stato istituito il senso di marcia obbligato in via poeta Peppino Caleca dove si trovano i locali all’ingresso del paese, all’uscita dall’autostrada. Dal 2014, con questo spartitraffico, occorre seguire questo senso di marcia obbligato. “Riteniamo che queste novità – ha sempre sostenuto il governo cittadino – possano apportare benefici per lo snellimento e la regolamentazione del traffico cittadino”. L’ultima modifica al progetto, che non ha comportato novità al costo finale, è stata apportata nel novembre scorso ed è stata solo relativa alla scelta del materiale per la realizzazione dell’anello della rotonda, il tutto al fine di rendere l’opera maggiormente funzionale e contestualmente migliorarne l’aspetto estetico.