Castellammare del Golfo, “Pasqua in fiore”: rush finale di eventi nel week-end

Torna ancora una volta alla ribalta il centro storico di Castellammare del Golfo nell’ottica della destagionalizzazione del turismo, oramai non più relegato soltanto al periodo estivo. Ad animare il territorio l’associazione “Quattrocanti” in collaborazione con il Comune con altri due giorni di eventi per questo fine settimana, dopo il debutto lo scorso week-end che ha dato i suoi riscontri in termini di presenze. Oggi anzitutto saranno riaperti al pubblico gli antichi granai sottoterra a cura della sottosezione del Cai di Castellammare; poi laboratori, il concorso per decorare l’uovo, contest fotografico sulla primavera, storia del cioccolato e tradizioni legate alla Pasqua, mascotte Disney e palloncini per i più piccoli. Anche in questo fine settimana tra i corsi Mattarella e Garibaldi sarà installato un grande uovo decorato proprio in zona “quattro canti” che indicherà l’inizio del percorso nella zona pedonale con tante attività distribuite in diverse casette di legno che saranno aperte mattina e pomeriggio, dalle 10,30 alle 13 e dalle 17 alle 22. Negli stand ci saranno prodotti gastronomici tipici, con esposizione nelle casette, intrattenimento musicale, laboratori e animazione per i bambini. Partecipazione anche di “Ninu u ballerinu” e le sue specialità gastronomiche con l’associazione “Sfincia fest” di Custonaci. Di scena anche il concorso “decora l’uovo” anche quest’anno: domenica alle 18 sarà premiato il vincitore che è stato votato per avere fatto la più bella decorazione di uova di 60 centimetri. Nel tardo pomeriggio sempre di domenica 1 aprile ci sarà anche il sorteggio di un uovo da 3 chilogrammi ed un fine settimana per 2 persone per il primo premio, una mountain bike e un uovo da 3 chili e un altro da 6. Quindi musica live con il concerto  “Soladitre”. Anche quest’anno ci saranno poi le pecorelle di  pasta di mandorle, le tradizionali uova di cioccolata e le colombe con altri dolci e oggetti artigianali legati alla Pasqua. Nell’edizione dello scorso anno si sono registrate migliaia di presenze ogni sera con oltre 2 mila votanti per “l’uovo più bello” e più di mille biglietti venduti per le uova di cioccolata in sorteggio. Su questo tipo di eventi la città punta per incrementare ancora di più il suo turismo e “spalmarlo” nel corso dell’anno, anziché concentrarlo solo nel periodo estivo. Lo scorso anno c’è stato un vero boom secondo i dati resi noti dall’ufficio Statistica dell’ex Provincia: sono state oltre 170 mila le presenze, con un aumento del 19,68 per cento ed il 14,73 per cento di arrivi in più rispetto al 2016 che rappresentano un incremento di pernottamenti per la città di Castellammare. Per l’esattezza nel 2017 in città sono arrivati 83.716 italiani e 86.716 stranieri, con un aumento percentuale pari appunto al 19,68 per cento.