Castellammare del Golfo, operativo il piano di protezione civile per la previsione dei rischi

0
202

Operativo il piano di protezione civile predisposto dall’amministrazione comunale e già votato favorevolmente dal consiglio comunale. Lo strumento è diventato efficace ed il nuovo piano di Protezione Civile, aggiornato in base alla normativa vigente, consente di pianificare ruoli ed azioni in caso di emergenze per calamità naturali.

«Siamo soddisfatti perché il Comune di Castellammare era dotato di un piano di Protezione Civile non aggiornato da tantissimo tempo e dunque praticamente inefficace in caso di emergenze. Adesso ci siamo finalmente dotati, grazie anche al consiglio comunale che lo ha adottato, e spiace la non condivisione di alcuni consiglieri di minoranza, di un piano chiaro e flessibile a misura del territorio per affrontare emergenze e prevenire rischi -affermano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore alla Protezione Civile Giacomo Frazzitta-. Il piano, infatti, non è uno strumento necessario solo per il nostro Comune ma soprattutto per la cittadinanza che può conoscere eventuali rischi e sapere come muoversi in caso di calamità ed emergenze. E la conoscenza è già prima prevenzione. Il piano in vigore sarà costantemente aggiornato così da avere uno strumento operativo anche tramite le ricognizioni sul campo così come già avvenuto in questa stesura».

Le attività regolate dal piano sono la previsione dei rischi e l’adozione di tutti i provvedimenti per assicurare i primi soccorsi in caso di eventi calamitosi e gli interventi per fronteggiare l’emergenza. Sono stati individuati, ad esempio, i principali nodi viari ed è stato redatto anche il piano della viabilità di emergenza sulla base degli scenari ipotizzati per il rischio idrogeologico, sismico ed incendio.

«L’efficacia del piano di Protezione Civile dipende dal livello di conoscenza del territorio possibile solo mediante un lavoro sinergico e coordinato con le componenti che operano sul territorio con una continua partecipazione agli aggiornamenti ed alle verifiche tecniche che si rendono necessarie costantemente perché il territorio è in continua trasformazione -concludono il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore alla protezione Civile Giacomo Frazzitta-. Segnaliamo che l’ufficio comunale di Protezione civile ha sede in viale Leonardo da Vinci, negli uffici della polizia municipale e l’area prevista ed attualmente utilizzata come elisuperficie è lo stadio comunale Giorgio Matranga».