Castellammare del Golfo, amministrazione pensa a riorganizzare il Comune: rotazione dirigenti in vista?

0
246

L’amministrazione comunale di Castellammare del Golfo va verso una riorganizzazione complessiva degli uffici. Per i vertici apicali in vista ancora dei cambiamenti dettati dal nuovo governo cittadino guidato dal sindaco Nicola Rizzo insediatosi nel giugno scorso.

Dopo l’annunciata interruzione della prosecuzione del contratto con il comandante della polizia municipale, Castrense Ganci, si cambierà anche il segretario generale: lascia infatti Daniela Amato, che si sposta al Comune di Bagheria. Nel contempo il Comune castellammarese ha preso una decisione, quella cioè di tentare di evitare la presenza a “scavalco” del nuovo segretario come avvenuto con la Amato, quindi si punta ad avere un burocrate presente a tempo pieno e non part-time.

Ecco perchè il consiglio comunale ha deliberato di revocare la convenzione con il Comune di Salemi che prevedeva l’utilizzo alternato, per alcuni giorni a settimana, della segretaria generale Daniela Amato che allo scadere della convenzione, prorogata per alcuni mesi, ha scelto di trasferirsi a Bagheria. Già nell’ultima seduta del consiglio comunale la segretaria uscente, il presidente del consiglio comunale Mario Di Filippi ed il sindaco, si erano scambiati parole di elogio e stima reciproco. Sul nome del successore al momento non trapela nulla:

“Stiamo valutando di concerto con la segretaria uscente, con cui abbiamo avuto un bellissimo rapporto di stima reciproca – commenta il primo cittadino -. Al momento quindi ancora nessuna decisione, tenteremo comunque di avere un segretario full time e non a scavalco. Stiamo lavorando in questa direzione e speriamo di riuscirci”. Potrebbero anche esserci novità importanti sul piano di una possibile rotazione degli attuali responsabili di Settore.

Anche qui nulla di certo al momento: “Questo lo decideremo nel momento in cui si insedierà il nuovo segretario generale – evidenzia Nicola Rizzo – con cui ci confronteremo per capire anche se saremo obbligati dalla legge a muoverci con una rotazione dei vertici della macchina amministrativa. Una cosa è certa: non vogliamo che si ripetano le problematiche affrontate questa estate, con responsabili di Settore andati giustamente in ferie e con altre situazioni contingenti che ci hanno costretto ad operare in costante emergenza. Il mio è un ragionamento complessivo, non parlo infatti assolutamente di singoli casi”.

Il consiglio comunale ha anche votato la modifica al regolamento sui contributi straordinari che da adesso potranno essere richiesti anche con un preavviso inferiore ai 30 giorni, votata con 11 favorevoli e l’astensione di 4 dei consiglieri di minoranza. “Nel rispetto del ruolo preminente del consiglio comunale abbiamo voluto portare all’attenzione del consesso la modifica riguardante i contributi straordinari – aggiunge il sindaco -. Ringrazio il consiglio per il senso di responsabilità”.