Carenza di anestesisti e disagi nelle sale operatorie

    0
    353

    In merito a notizie diffuse nei giorni scorsi daimessi di informazione, relative alla carenza di personale, in particolare di dirigenti medici con la qualifica di anestesisti, che avrebbe indotto una disfunzione delle sale operatorie dell’ospedale di Marsala e, quindi, una relativa paventata interruzione del pubblico servizio il commissario Straordinario dell’ ASP di Trapani Fabrizio De Nicola, il Direttore Sanitario dell’ ASP  di Trapani Maria Concetta Martorana e il Direttore Amministrativo dell’ASP di Trapani Fabrizio Di Bella, tengono a precisare, attraverso un comunicato:

    “1. I contratti di incarico a tempo determinato, scaduti il 31 ottobre 2012 cha tale vicenda hanno sollevato,  prevedevano tra le clausole contrattuali  la scadenza degli stessi all’ immissione in servizio dei vincitori di concorso, immissione in servizio a tempo indeterminato che è avvenuta alla fine del mese di agosto 2012. Per questa ragione non e’ stato possibile differire il termine di scadenza dei contratti a tempo determinato, già  differito una volta, per permettere una fluida riorganizzazione del servizio. Tale procedura, cioè differire ulteriormente il termine di scadenza a tempo determinato, sarebbe stata contra legem, a seguito della immissione in servizio di personale a tempo indeterminato, già avvenuta.
    2. Nell’ottica del monitoraggio costante della programmazione sanitaria con nota prot n° 65230 del 31.10.2012 la Direzione Strategica dell’ASP di Trapani autorizza  una procedura per conferimento di n° 4  incarichi a tempo determinato nel rispetto delle graduatorie vigenti, nelle more di istituire ulteriori posti di dotazione organica al fine di procedere a nuove assunzioni a tempo indeterminato.

     

    3. La predetta nota trova oggi la piana efficacia tant’è che in dato odierna il settore del Personale a mezzo telegramma convoca n°41 dirigenti medici anestesisti nel rispetto delle graduatorie vigenti al fine di conferire n° 4 incarichi a tempo determinato di cui n° 3 da destinarsi al Presidio ospedaliero di Marsala e n° 1 da destinarsi al Presidio ospedaliero di Alcamo ,  nelle more, come già esplicitato, della istituzione di nuovi posti in pianta organica.

     

    4. Per quanto attiene invece la disfunzione delle sale operatorie dell’ Ospedale di Marsala, come riferito a mezzo stampa, che avrebbe causato la revoca di interventi chirurgici a data da destinarsi il Commissario Straordinario dell’ASP di Trapani ha disposto in data odierna l’avvio di una indagine interna per accertare i fatti ed eventuali responsabilità.”

     

    Queste le puntualizzazioni dei vertici dell’ASP di Trapani, al fine di “evitare la diramazione di notizie che potrebbero causare procurato allarme nella cittadinanza”.