Calcio-L’alba Alcamo tornerà a giocare al Catella

 

Il sindaco di Alcamo Domenico Surdi e l’assessore allo Sport, Nadia Saverino hanno manifestato piena disponibilità affinché l’Alcamo calcio, già a partire dalla prossima settimana, possa utilizzare lo stadio comunale Lelio Catella sia per gli allenamenti che per le partite ufficiali. A farlo sapere la società Alba Alcamo, al termine dell’incontro che il neopresidente Luigi Vinci ha avuto con i due amministratori comunali. Grande soddisfazione, ovviamente, da parte di Vinci, per l’esito della riunione. Potrebbe, dunque, essere arrivato il momento di mettere la parola “fine” alla tormentata vicenda dell’utilizzo dello stadio: la società bianconera, dopo essere stata costretta a chiedere ospitalità per le gare casalinghe al comune di Castellammare del Golfo, ha difatti temuto di dover emigrare definitamente altrove sia per la preparazione atletica dei giocatori che per le partite in casa. Il presidente, visti i grandi progetti che ha in cantiere per l’Alcamo calcio – è, infatti, emersa in modo chiaro la volontà di fare il salto di categoria – e che ha illustrato agli amministratori del Comune alcamese, ha chiesto più sinergia tra le parti, affinché la società possa programmare con più serenità il proprio futuro sportivo. Sinergia che, secondo quanto riferisce la stessa Alba Alcamo, non è stata negata né dal sindaco né dall’assessore che, anzi, “si sono dichiarati felici e disponibili a mettere in campo tutto ciò che democraticamente è possibile affinché la prima squadra alcamese possa raggiungere traguardi calcistici importanti”.