Calatafimi-Segesta-Torna “Sicilia Alleva”, terza edizione

laura3Torna a Calatafimi Segesta “Sicilia Alleva” la manifestazione organizzata dall’associazione “Cavalieri del Castello Eufemio” arrivata alla sua terza edizione. In programma sabato 30 aprile e domenica 1° maggio, la kermesse si presenta quest’anno ancora più ricca e interessante e coinvolgerà l’intera città. Ogni strada, ogni vicolo e piazza: da via XV Maggio a Piazza Nocito, da corso Garibaldi a via Mazzini, da piazza Santa Maria a piazza Unità d’Italia e fino laura7ad arrivare al campo sportivo Chiesa Nuova (dove si svolgeranno le esibizioni equestri) vedranno una serie di iniziative per tutti i gusti. Filo conduttore della due giorni e protagonisti assoluti saranno i cavalli e, con loro, i migliori artisti regionali e nazionali – provenienti dalla Fiera di Verona e Roma Cavalli – sfilare per le vie della cittadina ed esibirsi in occasione del “Gran Galà d’oro” che si svolgerà laura8durante entrambe le serate alle 21,30 presso il campo sportivo Chiesa Nuova. “Sicilia Alleva”, sarà anche “team penning”, disciplina dell’equitazione americana il cui obiettivo è quello di separare uno o più capi di bestiame, e in questo caso si vedranno in azione cavalieri, cavalli e vitelli destreggiarsi sul campo. Sempre in tema di animali, nel centro storico si potrà assistere alla fiera mercato e alla IV edizione del concorso “miglior dog”. Ci sarà anche “il battesimo della sella” per bambini con i pony. Ancora nel centro storico la “Mostra concorso morfologica/attitudinale dei cavalli” e la “Gimkana” western a cavallo. Visitatori e turisti potranno anche seguire la sfilata equestre con tutti gli ospiti e gli artisti che si esibiranno nel corso della due giorni, per le vie della città e al campo sportivo nel corso del Gran galà. Ma “Sicilia Alleva” sarà anche enogastronomia. Il 30 aprile alle 19.00 nel centro storico si terrà “la Sagra della pecora bollita”, mentre il 1° maggio, sempre alle 19.00, prevista “la Sagra della Lumaca”. Inoltre si potrà scegliere tra circa 50 stand del “festival del cibo di strada”. Un tuffo nel passato poi con la visita al “Funnaco” in via XV Maggio. Il funnaco era un tempo l’albergo di infima categoria dove i carrettieri potevano fermarsi per rifocillare se stessi e i cavalli e dove passavano la notte durante i loro viaggi: qui si potranno degustare le pietanze tipiche di Calatafimi. Ancora gastronomia con il 1° concorso di “Cake Design” con la realizzazione di torte artistiche, in piazza Unità d’Italia. E poi altri eventi collaterali durante la due giorni: si potrà visitare la “mostra d’auto e moto d’epoca” in piazza Pietro Nocito e all’interno del teatro Cavallotti – “Altare di San Giuseppe”. Giocolieri circensi allieteranno, da mattina a sera, le vie della città, intrattenendo i visitatori con le loro esibizioni. Ci sarà poi tanta musica con i gruppi di ballo country e folk. Grande attenzione poi ai più piccoli, con laboratori e giochi gonfiabili. Nell’occasione rimarranno, inoltre, aperti: il museo etnoantropologico di San Francesco, Casa Garibaldi, il teatro Cavallotti, la chiesa del Purgatorio, dove saranno esposte le 500 con i presepi.