Calatafimi Segesta-Danneggiamento, assolto ex sindaco e due impiegati

0
348

Erano finiti sotto processo con l’accusa di danneggiamento aggravato. Ma ieri il giudice monocratico del tribunale di Trapani li ha assolti per non avere commesso il fatto. Si tratta di Nicolò Ferrara (nella foto), ex sindaco di Calatafimi Segesta e di due, all’epoca dei fatti. impiegati dell’Ufficio tecnico ovvero l’ingegnere capo Stefano Bonaiuto, nominato nel maggio del 1991, e il geometra Sacco. Si tratta di un’indagine sull’inquinamento ambientale iniziata nel 1988 ma con reati prescritti per tutti i primi cittadini che hanno amministrato fino a prima dell’insediamento di Nicolò Ferrara, difeso dall’avvocato Pietro Riggi. L’avvocato Marco Siracusa ha difeso Bonaiuto e Lentini e Spatafora hanno assistito Sacco. La vicenda per la quale i tre sono finiti davanti al giudice risale al 2010 ovvero quando venne accertato che alcune abitazioni, avrebbero allacciato abusivamente condutture ai canali di gronda sotterranei per la raccolta di acque piovane, scaricate nel torrente Calamonici. E in effetti venne accertato che la falda acquifera era inquinata per quegli allacciamenti abusivi. Secondo l’accusa il Comune non avrebbe vigilato sugli scarichi di quelle acque private, che fuoriuscivano da abitazioni. Accusa questa sempre respinta dai tre, che hanno sostenuto di avere fatto tutto quello che era nelle loro possibilità. Tesi accolta dal giudice che li ha assolti dall’accusa di danneggiamento aggravato ovvero di avere provocato inquinamento nel torrente Calamonici.