Boom di supermercati ad Alcamo, ma poche aree per nuovi appartamenti

0
2727

Boom nella costruzione di supermercati con investimenti milionari non solo di imprenditori alcamesi ma anche provenienti da fuori città. Quasi paralisi per la realizzazione di nuovi appartamenti a causa di carenza di aree per la mancata disponibilità e quindi individuazione col nuovo Piano regolatore generale, sollecitato dalle imprese edili. Quasi in ogni strada la colonna sonora è rappresentata da martelli pneumatici e flex per la ristrutturazione di abitazioni, grazie all’ecobonus. Alcamo con tante contraddizioni per un settore quello edilizio che genera un volume di affari di oltre 20 milioni di euro. Un polo commerciale e direzionale in fase di realizzazione nella centralissima via Madonna del Riposo di Alcamo, dove sorgevano i garage Segesta. Il pianterreno ospiterà un supermercato. Uno studio dentistico al secondo e altri uffici ed un elegante bar nella terrazza. Il tutto su un’area di 700 metri quadrati. Ed è corsa all’acquisto di magazzini e terreni dal primo cimitero sino in contrada San Gaetano per aprire nuovi supermercati. Previsti due nuovi nella zona dove presto aprirà un negozio per la vendita di articoli casalinghi.

In prossimità di piazza Falcone e Borsellino, a poche centinaia di metri da un supermercato, ne sorgerà uno nuovo con al piano terra vendita di giocattoli. E sotto un supermercato su una superficie di oltre mille metri quadrati. Nel volgere di poco tempo ad Alcamo in funzione una ventina di supermercati, che hanno provocato la chiusura di quasi tutti i negozi prossimità, ai quali si rivolgevano gli abitanti nei vari quartieri. Lavori nell’immobile e aree, 4 mila metri quadrati, della ex cantina Saraceno che dovrebbe ospitare un supermercato con centro commerciale. In contrada Palma in costruzione un padiglione che all’origine era destinato alla vendita di auto, ma che invece ospiterà un supermercato. Sulla statale 113, di fronte all’ex Fiat, dovrebbe sorgere un supermercato su un’area di 4 mila metri quadrati. Boom anche per l’apertura di B&B. Secondo gli ultimi dati ce ne sono oltre 220 sparsi in tutto il territorio alcamese. A rilento la costruzione di nuovi appartamenti per mancanza di aree ma c’è grande richiesta per le ville con prezzi da 380 a 500 mila euro. Si vendono già sulla carta. Quattro sono in fase di costruzione in contrada Palmeri e presto ne sorgeranno altre sette in contrada Sant’Anna.  Per quanto riguarda gli appartamenti 15 sorgeranno in corso dei Mille e otto in via Gaetano Martino. I prezzi sono saliti e variano da mille e 800 a 2 mila euro al metro quadrato per l’aumento del costo dei materiali e della mano d’opera, per la quale si hanno particolari difficoltà nel reperire operai.