Blitz antiprostituzione, scoperto giro anche ad Alcamo e C/mmare

Scoperto nel trapanese un giro di prostituzione con prestazioni fino a 500 euro e che aveva ramificazioni anche nella zona di Alcamo e Castellammare del Golfo dove venivano organizzati incontri a sfondo sessuale. A entrare in azione è stata la sezione di polizia giudiziaria del Corpo forestale, coordinata dal pubblico ministero Andrea Tarondo. In carcere sono finite quattro donne, mentre per tre uomini sono scattati gli arresti domiciliari con l’obbligo del “braccialetto”. Tra questi ultimi figura un uomo di Calatafimi, Giovan Battista Sansica, 52 anni. Tutti sono accusati di sfruttamento della prostituzione mentre il capo dell’organizzazione, conosciuta come “La cubana” è accusata di sfruttamento della prostituzione aggravata, per avere coinvolto nel giro anche la figlia, 23 anni, le cui prestazioni venivano pagate fino a 500 euro. In genere le altre prestazioni andavano dai 50 ai 60 euro. I luoghi di incontro erano ville, abitazioni private e un albergo. Molte le donne, soprattutto sudamericane, coinvolte nel giro, ma ancor di più erano i transessuali, pure sudamericani. Dalle indagini emerge che la città di Trapani si attesta tra le prime per la richiesta di trans. L’organizzazione poteva contare anche su una clientela facoltosa: avvocati, professionisti, imprenditori. In buona sostanza ad essere messi su erano dei veri e propri salotti a luci rosse nella bella società trapanese e i clienti erano davvero facoltosi, la maggior parte dei quali professionisti e avvocati. Un mercato alimentato da avvisi di diverso genere pubblicati da giornali e da siti internet. Ed effettivamente proprio su Alcamo e Castellammare del Golfo erano comparsi avvisi abbastanza evidenti che non nascondevano affatto le reali intenzioni: “Prima volta, giovane massaggiatrice 23 enne, molto brava disponibile senza fretta” era soltanto uno dei tanti annunci sui giornali o anche sui siti internet che comparivano. A far sviluppare le indagini proprio questo tipo di annunci che erano alla luce del sole e che hanno condotto gli inquirenti dritti alle case di appuntamenti chic.