Biglietti aerei. Stanziati contributi per i passeggeri

“Le tariffe sociali da e per la Sicilia, in Gazzetta Ufficiale. Abbiamo mantenuto l’impegno”. Così il vice ministro alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri commenta lo stanziamento per gli sconti sui biglietti aerei da e per la Sicilia.. La manovra stanzia 25 milioni di euro per il 2020 e prevede un contributo per ogni biglietto aereo acquistato da e per Palermo e Catania. A usufruire delle agevolazioni saranno gli studenti fuori sede, i disabili, i lavoratori con sede al di fuori della Sicilia e i migranti per ragioni di salute. Ma servirà poi un regolamento per stabilire come si potrà usufruire dello sconto. “Questo è solo il primo gradino verso una normalizzazione del costo dei biglietti aerei. Un tema che non intendiamo mollare – sottolinea Cancelleri – L’obiettivo è quello di renderle operative già prima dell’estate 2020 visto che il problema si ripropone soprattutto per chi vive al Nord e vuole riabbracciare i propri cari, al Sud, per le vacanze estive e natalizie. Lo sconto sarà del 30% ma non si esclude che, numeri alla mano, possa aumentare col tempo”. Il vice ministro sottolinea come “è la prima volta che si fa una cosa del genere in Italia, non sappiamo che risposta avremo, quindi intanto partiamo col 30%, poi si vedrà”. Gli altissimi prezzi dei biglietti aerei hanno costretto migliaia di siciliani a restare nei luoghi di lavoro o di studio e non potere rientrare nella nostra regione per trascorrere le festività natalizie con i propri familiari. La Regione ha messo a disposizione otto pullman. Speriamo che l’iniziativa di cancellieri non si riveli un pannicello caldo quando occorrono invece radicali provvedimenti per evitare che la Sicilia resti sempre ai margini di servizi come i trasporti aerei.