Basket, l’alcamese Giorgia Rimi spinge Ancona in A/2. Top-scorer della finale

Dopo ben sette tentativi il Basket Girls Ancona ritorna in A/2 femminile, nel basket che conta. Ma cosa c’entra una formazione marchigiana, seppur gloriosa, con il nostro territorio. C’entra e come perché la top-scorer di gara 2 di finale, contro Milano Stars, è una cestista alcamese del 2000, Giorgia Rimi, che ha concluso a sua prima stagione nelle Marche con un crescendo evidente e costante.  L’ala-pivot alcamese, 1,85 di altezza, ha infilato 12 punti nel match decisivo, migliore realizzatrice della ara, mentre all’andata in quel di Milano ne aveva firmati 8. Giorgia Rimi torna quindi nel secondo campionato nazionale dove aveva già militato in Veneto, nel Ponzano, e sempre in terra marchigiana, nel Civitanova.

Cresciuta nell’Olimpia Alcamo, in un gruppo che anni fa ottenne il terzo posto regionale nel campionato under 14 e dal quale sono fuoriuscite quasi tutte le alcamesi che ancora giocano a livelli agonistici, Giorgi Rimi nel 2015 si è trasferita a Ragusa, società del massimo campionato, dove ha fatto tutta la trafila delle giovanili ottenendo anche alcune convocazioni nelle nazionali di categoria. Poi il debutto con le iblee in A/1 contro Broni la serie B con la seconda squadra del club ragusano. Adesso la promozione nel basket nazionale con la maglia di Ancona dove la cestista alcamese ha concluso al meglio una stagione che l’ha vista protagonista soprattutto nelle fasi finali del torneo. Una piccola grande soddisfazione per il movimento cestistico alcamese che purtroppo, al femminile, è praticamente scomparso.

Dopo gli anni ’90 in cui almeno un centinaio erano le alcamesi tesserate con le tre società sportive attive, sono rimaste a praticare questo sporto appena cinque ‘mosche bianche’ e, guarda caso, facevano quasi tutte parte di quella squadra che arrivò terza nell’under 14 di otto anni fa. Con Giorgia Rimi anche Martina Messana e Roberta Bonura pure loro, altra coincidenza, in campo in Sicilia nei play-off di serie B con la Stella Palermo ed eliminate in gara 3 a Ragusa. Le altre due ‘sopravvissute’ del movimento cestistico alcamese sono Martina Mirrione, che ha giocato in C a Bologna, e Tanja Messana della Stella Palermo, di cinque anni più piccola della sorella Martina.