Alcamo: Urbanistica, completata informatizzazione anni 2014 e 2015

Alcamo – A ritmo spedito verso la completa informatizzazione del Settore Urbanistica del Comune di Alcamo. A poche settimane dalla partenza del progetto gli uffici preposti hanno completato l’inserimento dei dati relativi ai progetti presentati al Comune del 2014 e di questa prima parte del 2015. Ora si sta iniziando il lavoro per quanto concerne il 2013 e si procederà a ritroso sino ad arrivare a tutta la digitalizzazione dell’archivio. Un lavoro che risulta piuttosto complicato in quanto si sono associati in un unico report tutti gli interventi precedenti, così da avere una registrazione unica e completa per singolo edificio e per singola ditta. Sta dando quindi i suoi frutti questo lavoro iniziato sotto la responsabilità dell’assessore all’Urbanistica Enzo Coppola (nella foto) il quale crede molto, da tecnico libero professionista, nell’importanza dell’informatizzazione per velocizzare uno degli apparati più farraginosi delle macchine burocratiche e che alla fine finisce per riversare i suoi problemi nel comparto edile. Tutto è cominciato qualche mese fa quando un informatico alcamese, Alessandro Riggi, ha fornito al Comune di Alcamo il programma di archiviazione informatica, ha istruito il personale ed ha adeguato il software alle nuove esigenze dell’Ufficio, il tutto gratuitamente. “Il gruppo di lavoro – afferma l’assessore – ha, inoltre, effettuato una ricerca di tutti i Piani di Lottizzazione che risultano 117. I dati riscontrati servono per creare una tavola delle aree cedute al comune che, sommate alle aree confiscate, già calate dal Sitr, il sistema informatico del Comune, in planimetria serviranno a ridurre la quantità di vincoli a carico dei terreni privati nella formazione del piano regolatore generale per il rispetto degli standard urbanistici”. L’inserimento di tutti i dati consente di effettuare ricerche per foglio e particella, per ditta, tecnico, per data, per via e civico, in modo da ottenere dati anche complessi in tempo reale. Ed è allo studio un sistema di trasferimento al Sitr stesso di tutti i dati d’archivio e il loro riporto in planimetrie. “Apprezzo l’opera svolta, la velocità e il senso di responsabilità del personale impiegato, – aggiunge Coppola – che si è fatto carico di una gravosa responsabilità ma che sta realizzando i presupposti per la creazione, nel tempo, di un archivio che mancava e che consentirà all’ufficio, alle forze dell’ordine, ai tecnici e ai cittadini di effettuare ricerche in tempi brevi ed eviterà eventuali perdite di dati e di pratiche”. L’assessore annuncia inoltre che chiederà ai tecnici, nell’ambito della sperimentata collaborazione, la presentazione del progetto anche in formato file, in modo da consentirne l’archiviazione contestualmente alla copia cartacea e facilitare il rilascio di copie conformi che potranno, in futuro, essere rilasciate on line.