Alcamo-Un grande concerto per difendere il Liceo Allmayer

Un pubblico infreddolito che ha cercato di riscaldarsi con la buona musica. Un pubblico numeroso che si è stretto attorno al Liceo Fazio Allmayer di Alcamo, dove 600 degli oltre 900 studenti rischiano con il nuovo anno scolastico di essere sballottati a Calatafimi Segesta e ciò significherebbe lo smembramento di un istituto di eccellenza, cresciuto negli anni anche grazie all’offerta formativa molto variegata, che ne fanno una delle scuole più all’avanguardia in Italia. Il concerto ieri sera al teatro Cielo inserito nel programma dei “Pomeriggi musicali”, organizzati dal preside Vito Emilio Piccichè che si avvale di uno staff che lavora nella scuola della via Pietro Galati. Numerose autorità hanno presenziato al concerto apertosi con la colonna sonora del film “Il postino”, con protagonisti l’orchestra e il coro del Liceo musicale dell’Allmayer, diretto da Pietro Adragna, fresco di laurea in direttore d’orchestra e già pluricampione del mondo di fisarmonica che suona con rara maestria. Gli artisti Antonella Ruggero e lo special guest di Francesco Buzzurro hanno strappato applausi e il filo conduttore della loro esibizione è stato il tema: “Lasciamo ad Alcamo il nostro Liceo”.  I “Pomeriggi musicali”, proseguiranno venerdì 19 dicembre: On the windis…. Enseamble. Venerdì 2 febbraio: Acordes, ensamble di chitarre e solisti. Venerdì 9 febbraio Sinestetico con il Zeugma duo. Venerdì 23 marzo. “D’In canto” , concerto di pianisti solisti. Venerdì 20 aprile “Consonanze” formazioni varie e solisti. Un programma ricco e articolato. Un serie di incontri e concerti di alto livello e sarebbe un sacrilegio se il Liceo Allmayer venisse smembrato.