Alcamo, un corso per conoscere meglio l’olio

0
240

Conosco il mio olio? E’ il tema del corso di avvicinamento all’olio, organizzato dall’Oleificio Possente in occasione dei 20 anni di attività del frantoio alcamese. Il corso si terrà lunedì pomeriggio a partire dalle 17,30. Si inizia con le pratiche di raccolta delle olive, conservazione e molitura. A seguire degustazione di oli guidata da Carmelo D’Urso, docente della Fondazione italiana sommelier. Della certificazione IGP Sicilia dell’olio parlerà Francesco Lo Grasso, assaggiatore e professionista e vice capo del comitato di assaggio olio. Le conclusione saranno tenute dall’imprenditrice Maria Possente, titolare del frantoio e da Sergio Messina, fiduciario di Palermo per la Fondazione italiana sommelier. Si stima che ad Alcamo il giro d’affari sia attorno a cinque milioni di euro con una produzione stimata sulle mille e 200 tonnellate di olio extravergine. Negli ultimi anni si sta puntando molto anche sul biologico, fermo restando che l’extravergine prodotto dagli alcamesi è di buonissima qualità. Gli oli prodotti dagli alcamesi, come è il caso dell’oleificio Possente, hanno ricevuto importanti riconoscimenti in mostre in Italia e all’estero e ciò premia la bontà di un lavoro fatto di sacrifici e esperienza al servizio del consumatore. A Alcamo resta in vigore l’unità di misura “il cafiso” per acquistare l’olio. Un “cafiso” contiene otto chili di olio che corrisponde a nove litri meno un quarto. Il prezzo a “cafiso” varia da stagione a stagione. Il corso di lunedì sarà utile per approfondire la conoscenza di uno tra i prodotti trainanti dell’economia alcamese.