Alcamo-Trovato morto Gaspare Suppa, lo “strano” amico degli animali

Se n’è andato in silenzio forse come mai era stato abituato in vita sua. Sono bastate appena 48 ore ad Alcamo per accorgersi della mancanza di Gaspare Suppa, conosciuto in città per le sue stranezze e soprattutto come l’uomo che amava gli animali. I suoi vicini di casa hanno avvertito la figlia che a sua volta ha chiamato i carabinieri perché il padre non le rispondeva né al telefono e nemmeno al citofono di casa oramai da due giorni. Quando ieri sera i vigili del fuoco del distaccamento cittadino hanno forzato la porta d’ingresso della casa in cui abitava i sospetti sono stati subito confermati: l’uomo è stato trovato morto nel letto della sua camera. Suppa, 78 anni, viveva da molto tempo da solo anche se lui non amava questa definizione: era sempre in compagnia dei suoi tanti cani ed anche dei cavalli che allevava. Aveva anche fatto una fugace apparizione in televisione quando alla fortunata trasmissione “Stranamuri siciliano” (nella foto) si era rivolto per cercare la sua anima gemella 8 anni fa. Ed anche in quell’occasione non mancò di far trasparire la sua simpatia e genuinità. Un uomo molto estroverso e pittoresco: bastava guardare la sua casa in via Ignazio Barbuscia, stradina che si affaccia sulla principale via Fusinato, per accorgersi di quanto fosse molto appariscente. In abiti sempre casual, baffoni e basette lunghe, l’anziano spesso lo si vedeva armeggiare nel suo garage e nel balcone di casa dove aveva sempre qualcosa da appendere o da sistemare. Tutti praticamente ad Alcamo lo conoscevano ed anche con questa sua particolarità caratteriale era simpatico a molti. Il suo silenzio per 48 ore non ha convinto proprio nessuno e per questo sono stati chiamati i soccorsi. Gaspare Suppa è stato ritrovato senza vita in avanzato stato di decomposizione. Il medico legale arrivato sul posto e chiamato dai carabinieri ha accertato che la morte è avvenuta per cause naturali: è stato stroncato da un infarto. I carabinieri hanno quindi deciso di chiudere il caso e di consegnare la salma alla famiglia.