Alcamo, strade rurali e non solo: interventi a tappeto in città

0
315

Nuovo restyling per la viabilità alcamese. Parte una nuova tranche di interventi che permetterà di poter intervenire su diverse zone con particolare attenzione, in questo momento, anche alle zone più esterne, magari meno visibili ma comunque importanti specie per l’economia rurale. Anzitutto è stato aggiudicato in via definitiva l’appalto per la “manutenzione straordinaria della viabilità interna esterna” riguardante il I stralcio. Lavori che sono stati affidati alla ditta Loveral srl che ha offerto un ribasso del 34 per cento per un importo netto di circa 160 mila euro. Soldi che sono stati recuperati attraverso la devoluzione delle corrispondenti economie pari a circa 200 mila euro e relativi al mutuo contratto con la cassa depositi e prestiti per i lavori di “strade comunali-rurali”. Il progetto, redatto dai tecnici comunali Anna Parrino e Antonino Renda, permetterà di sistemare la viabilità esterna ed anche diverse frane presenti lungo le strade di contrada Piano Marrano, contrada Costa/Carrubbazzi e contrada Crivara. “Siamo soddisfatti – afferma l’assessore ai Servizi Tecnici e manutenzione Vittorio Ferro – perché l’utilizzo di queste somme ci permette di sistemare la viabilità esterna ed anche diverse frane presenti lungo alcune arterie. Considerato l’importo potremo realizzare interventi risolutivi rispetto alle criticità della viabilità”. Ancora alla viabilità periferica si rivolge un altro intervento che riguarda le vie per Pietra Longa e Goldoni, e le contrade Cavaseno, Calatubo e Modica. Qui avverrà la fornitura e posa di materiale arido: “Un piccolo intervento per rendere più accessibili le strade che servono l’agro alcamese” aggiungono dagli uffici dei Servizi Tecnici e manutentivi. Tali lavori si incardinano nel’ambito della recente adesione del Comune di Alcamo alla campagna di meccanizzazione agricola per l’anno 2018 che permetterà la collaborazione fra l’Esa, l’Ente Sviluppo Agricolo, e il Comune stesso per la manutenzione di alcune strade rurali, del verde pubblico e dei torrenti. “La possibilità che ci viene offerta dall’Esa di utilizzare uomini e mezzi per gli interventi di manutenzione e messa in sicurezza del territorio, a conclusione della stagione invernale, – afferma l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Russo – è un’opportunità valida per colmare la carenza di mezzi meccanici idonei alla pulizia dei torrenti e alla sistemazione della viabilità rurale del nostro territorio”. Oltre alle strade già citate che rientrano nella prima tranche di interventi si dovrebbe anche operare sulla strada che conduce al Monte Bonifato per la manutenzione del verde a tutela dell’incolumità pubblica di persone e cose per ridurre il rischio di incendio, sui torrenti di Alcamo Marina e sulle strade di Costa, Quasale, Fastuchera e Cutrina, Piano Marrano, Zio Paolo, Costa dell’Ape e Montelongo. Rimanendo in tema di viabilità rientra sicuramente anche il recente lavoro, appena completato, per il rifacimento della pavimentazione interna alla villa di piazza della Repubblica. Ad essere posato a terra dell’asfalto pigmentato. Operazione che è rientrata nell’ambito di una riqualificazione complessiva dell’intera piazza con eliminazione anche di pali e fili penzolanti antiestetici e poco sicuri.