Alcamo, sostegno ai portatori di disagio mentale

0
366

L’amministrazione comunale alcamese ha approvato la delibera concernente il protocollo d’intesa fra il dipartimento di salute mentale dell’ASP di Trapani ed il comune di Alcamo per la realizzazione dell’attività di sostegno abitativo in favore di portatori di disagio mentale.

Il provvedimento è stato adottato su iniziativa dell’ASP di Trapani, – (dott. Saverio Mistretta, (responsabile U.O.S) e del dott. Guido Faillace (direttore MDSM) – con la collaborazione dell’assessorato alla persona guidato dall’assessore Gianluca Abbinanti e del caposervizio Rosetta Scibilia.

Più in particolare è stato concordato che l’ASP ed il Comune realizzeranno iniziative volte al sostegno abitativo domiciliare e all’attuazione di soluzioni abitative alternative, meno onerose ma comunque efficaci per risolvere i problemi abitativi dei portatori di disagio mentale.

L’Azienda Sanitaria Provinciale, attraverso le sedi territoriali del Dipartimento di Salute Mentale, curerà gli interventi psichiatrici, psicologici, terapeutici e riabilitativi in favore degli utenti individuati. Secondo il Protocollo d’Intesa ricadrebbero sul Comune gli eventuali oneri discendenti dagli inserimenti dei soggetti interessati nelle strutture residenziali appositamente individuate, ferma restando la disponibilità finanziaria dell’Ente.

L’ASP ed il Comune cureranno, invece, congiuntamente gli interventi sociali a favore degli interessati, attraverso un gruppo di lavoro costituito da operatori sociali di entrambi gli enti.

Plaude all’iniziativa l’assessore Abbinanti: si realizza così l’obiettivo del Piano di Azione Locale per la Salute Mentale.