Alcamo, scorretti nel traffico, multe giuste

0
359

Alle volte quando si ricevono delle multe o vengono decurtati punti alla patente i cittadini iniziano a criticare fortemente l’operato della Polizia Municipale, dei Carabinieri, della Polizia Stradale e delle Forze dell’Ordine in genere adibiti al controllo delle strade ma nel caso della città di Alcamo i cittadini, spesso, han davvero poco da criticare chi commina le multe per infrazioni al codice della strada.

Si vede e si subisce di tutto ad Alcamo nelle strade. Non è tanto una questione di traffico congestionato nelle vie centrali o meno ma proprio l’uso dell’auto che se ne fa.

Parcheggi ovunque e in doppia e tripla fila, situazioni paradossali il sabato sera dove chiunque posteggia ovunque nel centro storico e poi la circolazione. Praticamente inesistente la precedenza a destra, corse da rally e da autodromi in viali falsamente considerati scorrevoli come Viale Europa dove auto, motori e motorini sfrecciano a velocità elevate con rischio enorme per chi attraversa la strada.

Spesso mancato rispetto delle strisce pedonali anche se bisogna dire che sule strisce pedonali non bisogna gettarsi a corpo morto come fanno alcuni pedoni ma attendere che qualche automobilista gentile ti faccia passare come è proprio diritto e dovere.

Resta poi la questione dei posteggi liberi dove spesso automobilisti prendono due quando non anche tre posteggi mettendo l’auto come a casa propria. Insomma un fai da te senza precedenti, anzi con un peggioramento che negli altri centri urbani si vede ma non con l’assiduità e costanza che si vedono ad Alcamo. Senza parlare dei continui incidenti agli incroci delle strade interne tra le vie Roma e Torquato Tasso e quelle verticali verso il Corso VI Aprile. Poi la questione del Corso Stretto dove la striscia pedonale è sistematicamente occupata da auto in posteggio. E mentre il parcheggio libero sotterraneo risulta praticamente sempre vuoto.

E l’ultima polemica riguarda l’attivazione contestata dei semafori. Per molti cittadini infatti la regolamentazione del traffico andava meglio quando i semafori non erano attivati, nel senso che il fai da te sarebbe meglio della regolamentazione del traffico con i semafori. Cosa particolarmente assurda ma che si inquadra appunto nella riprova che i più prepotenti o indisciplinati hanno la meglio. Situazione clou di tale sfacelo del traffico sono i due incroci cardine di Alcamo da sempre forieri di mancanza di rispetto dele norme stradali.

L’incrocio tra via Gammara e Corso Generale Medici dove  chi viene da Gammara avrebbe, diciamo avrebbe visto che non lo rispetta nessuno, l’obbligo di tirar dritto e invece bloccando il traffico rientra per via Navarra. E l’incrocio tra Santa Maria e Viale Europa dove definire la guida di quell’incrocio alla stregua delle autoscrontro delle giostre è già un eufemismo.

In tutto questo l’assoluta mancanza di Bus urbani e biciclette, da sempre promessi e ancora in fase di attuazione.

Daredevil WAS a successful film
lous vuitton speedy US Wants More Police Access to Email

hats and big hair
burberry schalHow to Wear Socks With Skirts