Alcamo-Rischio trasferimento, appello alla mobilitazione per l’Allmayer

0
448

La parola  d’ordine è chiarezza. Ovvero cercare di sapere al più presto quale sarà la sorte  dei 700 alunni del liceo Vito Fazio Allmayer di Alcamo, ospitati in un edificio del viale Europa di Alcamo, aperto negli anni sessanta per i corsi di geometra e ragionieri. Chiarezza chiedono gli alunni, i genitori, il corpo docente, il personale amministrativo e naturalmente il dirigente Vito Emilio Piccichè (nella foto), che sollecita chiarezza in un momento in cui il liceo Allmayer” rischia di cadere nella precarietà. Il trasferimento deciso dalla ex provincia, ma presto dopo i proclami e  il fallimento di queste creature fantasma, volute dal presidente Crocetta, la provincia potrebbero tornare come erano.  Per quasi cinque anni  l’abolizione show e solo mediatica di Crocetta, ha prodotto macerie. La provincia ha competenza sulle scuole superiori e su strade: oggi tutto è quasi in abbandono, mentre sull’Allmayer di Alcamo si è abbattuta la scure del trasferimento  dall’anno scolastico 2018 in un immobile di Calatafimi Segesta. L’Allmayer  oggi ha 902 iscritti, di cui 700 ospitati in locali in affitto nel viale Europa. Negli ultimi cinque anni ha registrato un aumento di una trentina di studenti ogni anno per le tante attività didattiche, che aprono ai giovani prospettive di lavoro.  L’incertezza determinata dalla decisione della Provincia rischia di disorientare tanti giovani e famiglie, che potrebbero andare a iscriversi in istituti di altre città  a danno dall’Allmayer che va difeso a tutti i livelli. “ Non bisogna abbassare la guardia – dice l’ex sindaco di Alcamo, Giacomo Scala, segretario regionale organizzativo di Sicilia futura.  Occorre immediatamente mettere a punto un piano e muoversi in diverse direzioni.  In primo  luogo occorre parlare con i proprietari dell’immobile del viale Europa che in caso di trasferimento degli alunni subirebbero danni economici  per le difficoltà di affittare una struttura così grande. Nel Piano regolatore di Alcamo è prevista un’area per costruire l’istituto magistrale ma sarà necessario del tempo per vedere in primo luogo che fine faranno le Province  La situazione è complessa ma  Sicilia futura è vicina alle famiglie, studenti e corpo docente dell’Allmayer per evitare il trasferimento fra un anno a Calatafimi”.  Intanto il dirigente Vito Emilio Piccichè  invita a non abbassare la guardia rivolgendosi a tutte le istituzioni locali affinché la riunione aperta della recente riunione del consiglio comunale non resti un fatto episodico, ma l’inizio di una vera mobilitazione. Un problema da seguire giorno dopo giorno.