Alcamo, ricordo di Falcone nell’indifferenza

0
317

Mentre c’è un pezzo di città che ricorda Giovanni Falcone, dall’altra si vede sfilare la gente che guarda distratta, assente e va via. E’ la scena che ha contraddistinto questa mattina la manifestazione organizzata ad Alcamo proprio in memoria del magistrato del pool antimafia ucciso 22 anni fa nella strage di Capaci con la moglie e la scorta. Seppur sotto una leggera pioggerellina il corteo, organizzato per la prima volta in assoluto su iniziativa del movimento studentesco, è andato caparbiamente avanti facendo prima tappa al Collegio dei Gesuiti e poi al Parco Suburbano. I ragazzi, seppur fradici di pioggia, hanno con fierezza esposto i loro cartelloni che inneggiano a uomini come Falcone e Borsellino. Un centinaio gli studenti presenti, nessuno praticamente della società civile.

Ad alternarsi sulle scalinate del Collegio dei Gesuiti, utilizzato come palco improvvisato proprio a causa della pioggia, figli di uomini uccisi per mano mafiosa, come i figli dell’appuntato dei carabinieri Bommarito, ed esponenti dell’associazionismo impegnato quotidianamente sul fronte dell’affermazione della legalità. Ad Alcamo la situazione resta molto difficile e tesa come conferma Libera.

Non vivono un momento di grande salute neanche le associazioni antiracket in tutto il territorio provinciale trapanese. Nel territorio si sente forte ancora la cappa e la presenza della criminalità organizzata, soprattutto per via dell’ingombrante presenza del latitante di mafia numero uno, Matteo Messina Denaro. Ad Alcamo esiste ancora una forte conflittualità interna alla stessa associazione Antiracket, con un presidente dimissionario che non riesce ad essere sostituito e u n organismo che praticamente non si riunisce più. La realtà è sotto gli occhi di tutti

 

You want to stand out for the right reasons
burberry schal Pictures of Fashion Show for dogs at Westminster

Perhaps we got lucky
woolrich jassenRebecca Minkoff Spring 2015 show presented