Alcamo, riapre il Castello dei Conti di Modica

Riapre finalmente il Castello dei Conti di Modica, uno dei gioielli architettonici della città.

In particolare saranno di nuovo visitabili: l’atrio interno, il piano terra e la torre quadrata lato sud est, nonché – per la prima volta – tutto il camminamento lato sud del castello, da cui si può godere una vista letteralmente mozzafiato sulla città e sull’intero golfo di Castellammare.

Gli orari di apertura al pubblico dell’antico maniero sono, a partire da oggi, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 di ogni giorno, 25 dicembre e 1° gennaio esclusi.

Il castello è una delle strutture di proprietà comunale su cui l’ente ha deciso di avviare lo scorso ottobre una serie di sopralluoghi per verificarne la staticità. L’iniziativa del IV Settore dei Servizi tecnici e manutentivi prendeva essenzialmente le mosse da una serie di problemi strutturali che si sarebbero verificati più o meno recentemente. Adesso il trecentesco maniero, sede dell’Enoteca regionale con annesso Museo delle tradizioni locali, rimasto chiuso al pubblico per ipotizzati problemi di stabilità, riapre, anche se parzialmente, i suoi battenti. La relazione tecnica sulla staticità dell’ingegnere Pitò, al quale era stato affidato un apposito incarico, ha dato infatti il via libera alla fruizione in tutta sicurezza del lato sud, mentre il lato nord resta per il momento off-limits.

Tra l’altro, quasi a voler “celebrare”, in qualche modo, il “castello ritrovato”, sono stati previsti due particolari momenti durante le festività: il 26 e il 29 dicembre l’amministrazione comunale invita tutta la cittadinanza a partecipare alle visite guidate in programma a partire dalle ore 10, in compagnia dell’assessore alla cultura Elisa Palmeri e dell’architetto Ignazio Longo, che porteranno alla riscoperta di questo inestimabile patrimonio artistico e culturale, indiscusso fiore all’occhiello della città.