Alcamo, rapina sventata in banca: cliente-coraggio lancia l’allarme, polizia provvidenziale

0
1774

Proseguono a tamburo battente le indagini che ruotano attorno alla rapina sventata ieri dalla polizia alla banca Credem di viale Europa ad Alcamo. Il commissariato cittadino sta effettuando altri riscontri per provare a ricostruire con esattezza quanto accaduto e soprattutto nell’ottica di capire se i due fossero spalleggiati da qualche altro complice. Intanto si attende la convalida dell’arresto dei due rapinatori fermati: entrambi sono palermitani.

Uno ha dei precedenti, e si chiama Salvatore Ferrante (nella foto a sinistra), 33 anni, e l’altro è incensurato, Gaetano Mangione (a destra) di 39 anni, quest’ultimo imprenditore nel settore dell’impresa dei trasporti a domicilio. I malviventi sono riusciti a penetrare all’interno dell’istituto di credito intorno alle 13,30, superando i metal detector anche perché pare che fossero disarmati.

A lanciare l’allarme una cliente che si trovava all’interno di una banca la quale è riuscita a mandare un sms ad un amico poliziotto. Gli agenti in pochissimi istanti sono giunti sul posto. Per i due malviventi non c’è stato nulla da fare: dopo qualche attimo di esitazione non è rimasto altro che arrendersi e farsi ammanettare. Un colpo sventato dalla prontezza d’intervento degli agenti del commissariato cittadino che sono riusciti ad arrivare in pochissimi istanti davanti all’istituto di credito, non dando quindi la possibilità ai due di riuscire a fare in tempo per prendere i soldi dalla cassa che oltretutto, come tutti gli altri istituti di credito, è temporizzata, vale a dire che si apre solo in determinati orari.

Ferrante e Mangione erano penetrati in banca con il volto coperto da un berretto: dopo avere minacciato e anche colpito gli addetti alle casse ed il direttore della filiale, hanno cercato di costringerli ad aprire la cassaforte. Non hanno però fatto i conti con i poliziotti: i primi a giungere sul posto sono stati il sovrintendente capo Ignazio Romano e l’assistente capo Rosario Traina.

Sono stati minuti di grande tensione sulla trafficatissima viale Europa dove le auto in transito si sono trovate davanti la pattuglia della polizia a sbarrare la strada per permettere le operazioni di arresto. Fuori dall’istituto di credito agenti in divisa e in borghese con la pistola in pugno pronti ovviamente a qualsiasi evenienza. Fortunatamente non è stato necessario premere i grilletti delle pistole e questo anche grazie all’oculato intervento dei poliziotti che sono riusciti ad evitare disordini pubblici.

Considerato il dispiegamento di forze gli stessi rapinatori non hanno opposto resistenza, constatando la proibitiva impresa di riuscire a dileguarsi nelle condizioni in cui si trovavano. I due palermitani sono stati ammanettati e portati in commissariato. Le immagini dell’arresto hanno fatto il giro dei social anche perché l’episodio è accaduto in pieno giorno e tanti ignari automobilisti hanno in pratica assistito alle operazioni in diretta.

Per i poliziotti intervenuti tantissimi i messaggi di complimenti e ringraziamento per quanto fatto, considerando la pericolosità e la delicatezza dell’operazione.