Alcamo, quasi 1 KG di marijuana in casa. Il fiuto di “Derby” fa arrestare quarantacinquenne

In questo lungo periodo di emergenza sanitaria e di lockdow non si ferma lo spaccio di stupefacenti un po’ dappertutto e le forze dell’ordine continuano la lotta allo smercio e consumo di droga. I carabinieri di Alcamo, guidati dal capitano Luca De Vito, hanno messo a segno un latro arresto e sequestrato quasi un chilo di marijuana già pronta per lo spaccio. I militari della sezione operativa, nel corso di uno specifico servizio svolto con il supporto del nucleo cinofili di Palermo Villagrazia, hanno arrestato in flagranza di reato, Felice Scaglione, alcamese di 45 anni, disoccupato. L’uomo ha vecchi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

I carabinieri, dopo aver monitorato con appostamenti l’abitazione di Scaglione, hanno fatto irruzione per mettere a segno un’accurata perquisizione domiciliare. Dalle ricerche, condotte con il  prezioso contributo del pastore tedesco “Derby”, sono stati rinvenuti oltre 930 grammi di marijuana, già suddivisi in diversi involucri abilmente nascosti all’interno dell’abitazione che sorge nella zona est della cittadina. Il tutto è stato immediatamente sottoposto a sequestro. La droga, se immessa sul mercato, avrebbe procurato un illecito guadagno di circa 10.000 euro.

Il quarantacinquenne alcamese, al termine delle formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.